Bimba di 10 anni, prima di morire, esaudisce il suo più grande desiderio

Tutti i bambini hanno dei sogni nel loro cassetto, ma ce ne è qualcuno che, molte volte, è più importante di tutti gli altri. Così è stato per Gabriele, una bambina di soli 10 anni.

photo web source: aleteia.org

Gabriela era una bambina alla quale restava poco da vivere. Ma aveva un sogno: voleva ricevere la Prima Comunione, prima di salire al cielo.

Gabriela e il suo sogno

I sogni, specialmente quelli dei bambini, andrebbero realizzati sempre, siano essi futili o meno. Poi ci sono alcuni che sono davvero importanti e che non possono essere rimandati. Un esempio ce lo da la piccola Gabriela che, prima di salire al cielo, aveva un sogno forse più grande di tutti: quello di ricevere la Prima Comunione.

Una vita difficile per una bambina in attesa del trapianto di cuore

Gabriela aveva solo 10 anni ed era in attesa di un trapianto di cuore, trapianto che, purtroppo, non è mai arrivato. Era stata ricoverata ad ottobre, dopo che lo scorso maggio, le avevano diagnosticato una miocardiopatia, malattia del muscolo cardiaco che genera difficoltà per il cuore a pompare sangue. L’unica soluzione per poterle salvare la vita, era quella di un trapianto di cuore.

La piccola entra in lista d’attesa. Una lista lunga che, però, non le fa perdere le speranze di poter realizzare il suo più grande sogno: quello di ricevere, per la prima volta nella sua vita, Gesù Eucarestia. Con la collaborazione del personale ospedaliero e di altre persone, è stato possibile che la Prima Comunione – e poi anche la Confermazione – si celebrasse nella struttura.

gabriela 1
photo web source

Gabriela riceve in ospedale la Prima Comunione e la Cresima

Pochi giorni fa abbiamo celebrato con gioia la Prima Eucaristia e la Confermazione della piccola Gabi. Ora siamo addolorati di comunicare a tutti che la splendida Gabi non ha resistito all’attesa di un nuovo cuore.

La testimonianza di fede, amore e speranza di Gabi ha raggiunto il Brasile e il modo. Lei che ha voluto ricevere Gesù attraverso l’Eucaristia è ora tra le braccia del Buon Pastore, accanto a Dio” – scrive il parroco della Parrocchia del Cuore Immacolato di Maria, pochi giorni dopo la morte della bambina, avvenuta l’8 novembre.

Un momento speciale e particolare, un desiderio grande, quello di ricevere e conoscere Gesù, che non poteva rimanere inascoltato. Ora Gabriela vedrà con i suoi occhi, in Paradiso, il volto di Gesù, il suo amico che l’ha accolta fra le sue braccia.

Fonte: aleteia.org

ROSALIA GIGLIANO

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]