Avvento: l’unico desiderio della Madonna è che Gesù nasca nei nostri cuori

 

Ci sono periodi dell’anno liturgico in cui la Chiesa ci invita a riflettere sul nostro cammino esistenziale. Questa riflessione è lo strumento che ci serve a prendere delle decisioni e a fare delle promesse che ci conducono ad accogliere Gesù nel profondo e intraprendere un cammino di fede maggiormente consapevole. Sicuramente uno dei periodi di maggiore importanza per il nostro cammino esistenziale è quello dell’Avvento (che stiamo vivendo in questi giorni), ed è per questo che dobbiamo chiederci cosa vuole da noi la Madonna in questa fase così importante dell’anno, in cui suo figlio rinasce per l’ennesima volta.

Esattamente come la Chiesa, la Beata Vergine, in quanto madre di noi tutti, non può che volere il nostro bene e come in tutti i periodi dell’anno ci invita alla riflessione, alla preghiera e a non mettere da parte Dio nella nostra vita. Ella si preoccupa, quindi, della salute della nostra anima immortale e si prodiga affinché i suoi figli non rimangano vittime delle tentazioni e delle illusioni moderne. Noi tutti siamo fonte di gioia per la Regina della Pace esattamente come lei (se è entrata nei nostri cuori) lo è per noi. Qual è il desiderio della Madonna per l’Avvento? Che Gesù nasca nuovamente nei nostri cuori e li vi alberghi.

In tutti i messaggi consegnati dalla Madre Celeste a Medjugorje, infatti, Ella si prodiga affinché quei figli che hanno perso Gesù o ne sono distanti capiscano il loro errore e facciano marcia indietro verso suo figlio. Perché questo accada non c’è migliore occasione dell’Avvento, periodo in cui si celebra la nascita del Messia e la profezia avverata. In un circolo virtuoso che si ripete con lo scorrere del tempo, in questo periodo Gesù rinasce nuovamente nei cuori di chi lo vuole accogliere, donando nuovamente speranza anche e sopratutto a chi credeva di averla persa.