Autismo: Francesco Criscuolo supera brillantemente l’esame di maturità!

Autismo: Francesco Criscuolo supera brillantemente l'esame di maturità!
Francesco Criscuolo

Si chiama Francesco Criscuolo, ha 19 anni ed è autistico, ma questo non gli ha impedito di svolgere un esame di maturità esemplare.

Lui vive in provincia  di Benevento e, insieme al suo insegnante di sostegno, si è presentato, come tanti altri suoi coetanei, all’esame finale delle superiori, all’Istituto Bachelet-Maiorana di Santa Maria a Vico, in provincia di Caserta, lo scorso 30 Giugno.

La particolarità è che l’esame di Francesco mostra come sia possibile, anche per un ragazzo con delle difficoltà di apprendimento, raggiungere degli ottimi risultati, se accudito e supportato dalla giusta metodologia e da insegnanti attenti.

Per questo, la Dirigente scolastica, la professoressa Pina Sgambato, ha voluto postare il video del suo esame sui Social, per dimostrare la loro attenzione al caso del ragazzo autistico che ora -tra la commozione di tutti- lascerà la scuola, per affrontare un futuro incerto, ma -come dice lui stesso in una lettera conclusiva- con la consapevolezza che, in questo mondo cattivo, ci siano anche tante persone buone, pronte ad accogliere anche lui.

La Dirigente scolastica ha commentato, riferendosi al professore di sostegno Michele Vozzella, che si occupava di Francesco, che “le lacrime del professore sono le lacrime di tutta la nostra scuola”. “Siamo orgogliosi di te Francesco, ci mancherai! Possa tu vivere sempre in un mondo a colori. Sono felice che la nostra scuola abbia professionisti del valore di Michele Vozzella. Per piacere vedete tutto il video. Io proporrei la lettera finale del nostro campione come manifesto dell’autismo!”.

Il video è stato girato dalla madre di Francesco e qui lo riproponiamo anche noi, nella sua versione integrale, con la nota di accompagnamento della professoressa Sgambato: “P.S. Mi sono permessa di condividere il video, perché, come si sente dall’audio, la sua bravissima mamma desidera che faccia il giro del mondo, in aiuto alla causa dei ragazzi speciali come Francesco”.

Antonella Sanicanti