Attenti agli angeli New Age! Ma non ci bastano gli angeli di Dio…?

Ecco una conversazione “alla moda“. “Ma come, non conosci il nome del tuo angelo? Oh, mamma mia! Ma sei proprio indietro! Io ho una persona bravissima che sa dire come si chiama l’angelo di chiunque e sa anche parlargli… Se vuoi te la faccio conoscere!”. Ci sei cascato anche tu? Ah, sapere il nome del proprio angelo, che bello sentire di averne il controllo! Che stupidaggine!

2 Cor 11,13 Quei tali sono falsi apostoli, operai fraudolenti, che si travestono da apostoli di Cristo. 14 Non c’è da meravigliarsene, perché anche Satana si traveste da angelo di luce.

Un’amica suora, che vive qui a Medjugorje, quando ne parlammo un giorno, mi confessò: “A volte mi sento sconsolata. Qui facciamo molte testimonianze in questo senso. Cerchiamo di far capire alle persone che queste sono tutte credenze che vengono dal maligno, che sono pericolose e che possono fare davvero moltissimi danni. Ma sai, vedo gli sguardi… capisco dai loro occhi che proprio tanti dei presenti si sono già ben impelagati in questi concetti e alcuni sono persino andati oltre. Non ascoltano quello che diciamo loro! Gli scivola addosso! Magari pensano che diciamo delle cavolate. A loro sembra innocuo e piacevole e rassicurante trattare questo tipo di cose…”.

Ma perché si dice che queste idee vengono dal maligno? In fondo che male c’è a voler sapere il nome del mio angelo? Prima di tutto perché, nella Bibbia, gli unici angeli che sono chiamati per nome sono i tre arcangeli: San Michele, che significa Chi è come Dio, San Gabriele, che significa Forza no Dio e San Raffaele che significa Dio guarisce. Poi, perché, proprio come ci insegnano le Scritture, gli angeli di Dio, che sono spiriti ossia creature invisibili, vogliono restare molto discreti e non prendere il posto di Dio. Essi si mostrano giusto il tempo, quando necessario, per portare un messaggio di Dio, come alla Vergine Maria, come a Tobia, come a molti santi. Infatti, sono messaggeri di Dio e ciò che conta non è certo il loro nome, ma il loro messaggio.

Ebrei 13,2 … alcuni, …, hanno accolto degli angeli senza saperlo. Isaia 6,2  Attorno a lui stavano dei serafini, ognuno aveva sei ali; con due si copriva la faccia, con due si copriva i piedi e con due volava.

Ricordiamo: gli angeli sono stati creati per servire Dio e annunciare la salvezza che Dio ha voluto per mezzo del Suo Figlio Gesù Cristo. Anche loro sono stati creati per mezzo di Lui e per Lui. Se abbiamo un angelo custode è pe grazia di Dio, perché ci guidi alla salvezza.

Spesso quelli che si entusiasmano con la stupida e inutile ricerca del nome del proprio angelo, finiscono per cadere in molte trappole. Una di queste è quella in cui le persone vengono portate a consultare qualcuno che parla con questi angeli e che insegnerebbe ad altri come entrare in contatto con queste creature attraverso la meditazione. La chiamano meditazione channeling, in pratica uno spiritismo ad uso personale, per scoprire che cosa dice l’angelo e cosa comanda. Dio e solo Dio comanda! Gli angeli sono stati creati per essere servitori umilissimi di Dio.

Marco 1,12-13 Subito dopo lo Spirito lo sospinse nel deserto e vi rimase quaranta giorni, tentato da satana; stava con le fiere e gli angeli lo servivano.

I veri angeli di Dio non si fanno contattare né tanto meno adorare (solo Satana e i suoi angeli perduti si comportano così!), non danno nessun ordine, ma piuttosto ci aiutano a compiere la volontà di Dio. La loro principale occupazione è adorare Dio e questo desiderano insegnare anche a noi, in modo da farci giungere sempre più vicini a Dio.

Apocalisse 7,9-12 Dopo ciò, apparve una moltitudine immensa, che nessuno poteva contare, di ogni nazione, razza, popolo e lingua. Tutti stavano in piedi davanti al trono e davanti all’Agnello, avvolti in vesti candide, e portavano palme nelle mani. E gridavano a gran voce:
«La salvezza appartiene al nostro Dio seduto sul trono e all’Agnello».
Allora tutti gli angeli che stavano intorno al trono e i vegliardi e i quattro esseri viventi, si inchinarono profondamente con la faccia davanti al trono e adorarono Dio dicendo:
«Amen! Lode, gloria, sapienza, azione di grazie, onore, potenza e forza al nostro Dio nei secoli dei secoli. Amen»
. Matteo 18,10 Guardatevi dal disprezzare uno solo di questi piccoli, perché vi dico che i loro angeli nel cielo vedono sempre la faccia del Padre mio che è nei cieli.

Quindi, se vi viene fatto passare per cosa buona e innocua conoscere il nome del vostro angelo e soprattutto di apprendere la tecnica per entrare in contatto con Lui, allontanatevi subito! Quella meditazione apparentemente innocua è una porta spalancata sulla vostra anima che viene letteralmente consegnata nelle mani del demonio e dei suoi seguaci, angeli di luce già precipitati all’inferno! Nella Bibbia non è scritto da NESSUNA parte che gli angeli siano interrogati dagli uomini per i loro desideri o per conoscere il loro futuro.

Infine, un ultimo avviso: ci sono foto di angeli che sembrano innocue, ma sono angeli demoni. Grazie genere hanno ali grandissime, sono immagini notturne, sembrano donne e sono imponenti, come queste foto qui sotto…

Non fate circolare queste immagini! Limitatevi alle immagini classiche, anche se sono sempre le stesse. Se le spedirete a qualcuno non faranno danni, mentre quelle altre è come se inviaste loro l’immagine di un demonio.