Assistente sociale affida bimba inglese cristiana a due famiglie musulmane che le hanno strappato il crocifisso

Viene proprio da chiedersi come mai le peggiori storie riguardo ai bambini ci vengono ultimamente dalla Gran Bretagna… Una bimba di 5 anni, inglese, cristiana battezzata, tolta temporaneamente alla madre per ragioni di difficoltà, è stata affidata negli ultimi nove mesi a ben due famiglie musulmane! Non una! Non per caso! Ma a due! Le hanno strappato la catenina con il crocifisso che portava al collo, la obbligano ad imparare l’arabo e la maltrattano, ancor più psicologicamente.
Nessuno conosce le ragioni di tanta insistenza da parte della assistente sociale, ma viene difficile pensare che quella persona, con un compito così delicato come quello di affidare i bambini ad altre famiglie, non lo abbia fatto con qualche intento. Ignoto per certo. A leggere la storia di affidamento travagliato di questa bimba però, viene da pensare che ci sia una specie di sfida/affronto di questa assistente sociale con i cattolici, tanto avvelenata, da non guardare proprio neanche un po’ all’interesse del minore… Sfiora l’assurdo pensare che i cosiddetti atei o non credenti, si accaniscano con ogni forza contro i cristiani e non contro altri, in particolare i musulmani, che notoriamente non hanno gli stessi principi della nostra cultura europea.
Dai racconti raccolti da un parente e da un altro assistente sociale, che però è rimasto anonimo, sembrerebbe che la bambina, non solo sia piuttosto maltrattata, ma inoltre stia subendo un lavaggio del cervello che spaventa. Pare che, in uno degli ultimi incontri con la sua mamma, abbia ripetuto che “le donne europee sono alcolizzate ed idiote” e che le feste di Pasqua e Natale sono feste stupide.”.
Rimaniamo in attesa di un cenno da parte del vescovo della diocesi, stante anche il fatto che la legge inglese dice chiaramente che i bambini si devono dare in affido tenendo chiaramente in conto e ben presente “la religione, il background linguistico e culturale e la razza.”.
Intanto, preghiamo perché il Signore doni a questa bimba tanta forza, forza di rimanere unita a Gesù e affidiamola a Maria, perché la protegga in modo particolare e la tiri fuori da questa assurda situazione.
Shamaysan