Dopo l’accorato appello di Papa Francesco, il Vescovo viene liberato

Una bella notizia che rallegra in questi primi giorni del nuovo anno. Il Vescovo, che era stato rapito qualche giorno fa, ora è libero.

Monsignor Chikwe liberato in Nigeria
Monsignor Chikwe – photo web source

Anche Papa Francesco aveva lanciato un appello per il rilascio di Monsignor Moses Chikwe, Vescovo in Nigeria. Oggi la bella notizia.

Monsignor Chikwe è libero

Una notizia che fa gioire il cuore e continua a farci ben sperare in questo nuovo anno 2021. Monsignor Chikwe, Vescovo ausiliare di una Diocesi nigeriana, che era stato rapito qualche giorno fa, è stato liberato. Il vescovo era stato catturato insieme al suo autista la notte di domenica 27 dicembre e, da allora, non se ne erano avute più notizie.

Questa mattina, l’annuncio dalla fondazione Pontificia “Aiuto alla Chiesa che soffre”: “Ho visitato il vescovo Chikwe, nella sua residenza verso le 22.45, appariva debole per la traumatica esperienza” – scrive l’arcivescovo della Diocesi di Owerri, monsignor Antony J. Obinna, dove opera anche il Vescovo rapito.

La notizia: “Il Vescovo è’ illeso e sta bene”

La conferma della liberazione è stata data anche dal portavoce del comando della polizia di Stato, Orlando Ikeokwu, il quale ha confermato che il Vescovo e il suo autista sono illesi e sono stati portati in salvo”. Solo per l’autista si è visto necessario il suo ricovero in ospedale a causa di alcune lievi ferite da arma da taglio.

Monsignor Chikwe
photo web source

Anche Papa Francesco aveva lanciato un appello per la liberazione del Vescovo

Anche Papa Francesco aveva lanciato un appello per la liberazione di Monsignor Chikwe. Il prelato è stato rapito il 27 dicembre e la sua auto era stata ritrovata nei pressi della Cattedrale dell’Assumpta a Owerri. Ma né di lui né del suo autista c’era più traccia.

Il suo rilascio è un segno di gioia e di speranza in una terra martoriata da continue guerre interne che non risparmiano, neanche, i rappresentanti della Chiesa che lì opera per aiutare e salvaguardare tutte le popolazioni.

ROSALIA GIGLIANO

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]