ANCHE IO POSSO DIRE: “HO INCONTRATO E VISTO UN ANGELO A MEDJUGORJE”

Anche io vorrei raccontare un episodio molto significativo che mi è capitato, che farà storcere il naso agli scettici, ma che attesta invece per chi ha il cuore aperto alla grazia di Dio che a Medjugorje realmente vi è la presenza di Dio e della sua Santissima Madre. Nel corso dell’ultimo pomeriggio trascorso a Medjugorje, ho deciso di acquistare una corona missionaria del Santo Rosario per pregare per il dono della pace in tutto il mondo. Dato che si stava celebrando la santa messa internazionale, mi sono recato in confessionale e li’ ho trovato un sacerdote croato che ha benedetto la mia corona. Uscito dal confessionale, ho trovato una bellissima bambina croata di 12 anni. Mi ha colpito subito non soltanto per la sua straordinaria bellezza, ma soprattutto per gli occhi verdi luminosi. Con amore e dolcezza, l’ho invitata a pregare il Santo Rosario davanti alla Madonna dinanzi alla chiesa di San Giacomo. Abbiamo deciso di recitare il Santo Rosario per tutti i bambini del mondo, soprattutto per proteggerli dall’abominio dell’ideologia del gender, che sta devastando le coscienze di tutti. Io recitavo la prima parte del Santo Rosario in italiano, lei la seconda in croato. Giunti al quarto mistero del dolore, mentre sentivo dentro il mio cuore una pace e una gioia indescrivibile, le chiesi: What’s your nome? La bambina rispose: Even. All’inizio, non posi attenzione a quel nome. In seguito, compresi che quel nome aveva un significato divino: significa infatti giusto ed è il nome di uno degli angeli del coro angelico dei cherubini. Subito dopo, le domandai: are you angel? Questa meravigliosa creatura mi rispose: yes. Anche quella risposta mi sorprese, ma non mi soffermai inizialmente. Terminato poi il Santo Rosario, dopo averla ringraziata, abbracciata e le ho dato un bacio, mi sono voltato a prendere l’acqua nello zaino. Dopo pochi secondi, non l’ho vista piu’ la bambina. Era scomparsa. In pochi secondi, era impossibile percorrere un lungo tragitto. Questo episodio mi ha lasciato sbigottito. Lo ripeto. Io sono molto razionale e, spesso, gli amici mi dicono che devo mettere la mano nel costato di Cristo come San Tommaso per credere. Questo fatto mi ha consolato tantissimo, soprattutto con particolare riferimento alla grande battaglia che sto conducendo in Italia, proprio in difesa dei bambini contro l’abominio dell’ideologia del gender. Nel Santo Vangelo Di San Matteo, al capitolo 18, Gesu’ disse:” 3 «In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli. 4 Perciò chiunque diventerà piccolo come questo bambino, sarà il più grande nel regno dei cieli.
E chi accoglie anche uno solo di questi bambini in nome mio, accoglie me. Chi invece scandalizza anche uno solo di questi piccoli che credono in me, sarebbe meglio per lui che gli fosse appesa al collo una macina girata da asino, e fosse gettato negli abissi del mare. Guai al mondo per gli scandali! È inevitabile che avvengano scandali, ma guai all’uomo per colpa del quale avviene lo scandalo! Se la tua mano o il tuo piede ti è occasione di scandalo, taglialo e gettalo via da te; è meglio per te entrare nella vita monco o zoppo, che avere due mani o due piedi ed essere gettato nel fuoco eterno. E se il tuo occhio ti è occasione di scandalo, cavalo e gettalo via da te; è meglio per te entrare nella vita con un occhio solo, che avere due occhi ed essere gettato nella Geenna del fuoco. Guardatevi dal disprezzare uno solo di questi piccoli, perché vi dico che i loro angeli nel cielo vedono sempre la faccia del Padre mio che è nei cieli”. Quindi invito tutti, in questo momento di grandi tribolazioni e attacchi in particolare alla famiglia, a venire a Medjugorje, a credere nell’amore di Gesu’ e di Maria per ciascuno di noi e a rimanere attaccati al suo Cuore Immacolato, certi e sicuri che trionferà presto, come disse la Regina della Pace nel messaggio straordinario del 1 gennaio 2001 sul Podbrdo: “Questa sera in modo speciale vi ho voluto qua. In modo speciale adesso che Satana è libero dalle catene. Io vi invito a consacrarvi al mio Cuore e al Cuore di mio Figlio. In modo speciale adesso cari figli vi invito ad essermi vicino. Io vi benedico tutti con la mia benedizione materna”.

angelo-al-tramonto
Gianluca Martone