Alcune regole fondamentali per vivere bene un Pellegrinaggio.

12141539_951723381571212_3512018577956993118_n

Come ti prepari bene per un pellegrinaggio a Medjugorje?

Medjugorje : Come prepararsi al meglio per un pellegrinaggio? Desideriamo darvi alcuni suggerimenti per aiutarvi a ottenere il massimo dal vostro pellegrinaggio, perchè dobbiamo stare molto attenti a non perdere la grazia che ci è stata donata! 25 anni di Medjugorje mi hanno insegnato che l’essenza si può riassumere in due punti: aprire i nostri cuori , ed essere preparati ad affrontare anche gli imprevisti. In questo modo saremo aperti ai suggerimenti dello Spirito Santo, disposti a vivere in profondità questa esperienza . Queste raccomandazioni sono valide per tutti i pellegrinaggi, non solo quelli a Medjugorje!

Gesù, Maria e Giuseppe andavano in pellegrinaggio tre volte l’anno per celebrare il Dio vivente.  Dovevano camminare 170 km per raggiungere Gerusalemme, da Nazaret. Avevano bisogno di abbandonare le loro abitudini, il loro ritmo di preghiera, il loro lavoro, le loro relazioni e accettare di essere sradicati per diversi giorni dalla loro realtà. Non hanno mai saputo in anticipo quello che avrebbero trovato lungo il cammino, ma di fronte alla mancanza di comfort  e alla stanchezza, non è venuta mai meno la gioia e la fede . L’obiettivo che li attende: andare al tempio a pregare e a ringraziare: “farsi vedere” da Dio e rispondere alla sua chiamata. Ogni pellegrinaggio ha permesso loro di raggiungere un nuovo picco nella loro vita spirituale.


Cosa fare prima di iniziare il viaggio?

1.Mostrare la tua gratitudine alla Vergine per essere stato invitato e ringraziala  in anticipo di tutti i doni che vi attendono. Saranno così numerosi che neanche     immaginate.

2.Studiare i messaggi, leggere le testimonianze, informarsi sul santuario  che si è scelto di visitare al fine di prepararsi bene spiritualmente.

3.E' determinante  essere felice di condividere tutto con tutti, gioie e sofferenze non lamentarsi di tutto e di tutti, affrontare positivamente ogni situazione. Questoattirerà una grande quantità di grazie su di voi e su tutti coloro che portate nel  cuore. Certamente il letto sarà meno comodo di casa vostra, In albergo non avrai    l'aria condizionata,ma ricorda che Gesù non ha mai goduto del condizionatore nelle  caldi estati in terra d'Israele. La tua guida è mediocre? Il tuo compagno di stanza ha questo o quel difetto? Perfetto! Provate a conoscerlo meglio dominate le vostre  emozioni praticate la misericordia . Un pellegrinaggio ci permette di prendere le   distanze dai nostri meccanismi e offre molti motivi per rendere grazie a Dio, invecedi cedere alla tentazione di protestare. Così una pioggia di grazie sarà rovesciata su di noi. La Vergine raccoglie tutti questi piccoli sacrifici e ci dona grandi     grazie!

4.Ricordate sempre che il vero scopo del viaggio è scoprire che Maria desidera      ardentemente di cambiare il tuo cuore e la direzione della tua vita. Lei ti ama     teneramente e desidera la tua conversione totale. Siate pronti a fare una buona     confessione. Questo è senza dubbio il punto più importante del vostro soggiorno a   Medjugorje perché rimosso dalla tua vita il peccato sarai più aperto a ricevere     Dio nel tuo cuore.
5.Siate sobri al momento di fare la valigia.Alcuni pellegrini arrivano a Medjugorje trascinando pesanti valigie ma il loro cuore è scarico! Un pellegrinaggio ci dà la  possibilità di sperimentare un certo distacco, quella povertà che è molto utile per la nostra anima. Il distacco dalle cose terrene  consente all'anima di essere       completamente aperta alla grazia. Pensate alla Sacra Famiglia stava per andare a    Gerusalemme! Sono partiti con quel  poco che avevano, ma hanno goduto di una grande libertà interiore.

6.Aprite il vostro cuore! Maria non si stanca di ripetere questo messaggio. Siate   generosi con Dio, fategli cambiare ciò che è necessario del vostro cuore, modificategli atteggiamenti sbagliati e non mettete limiti; perché il pellegrinaggio è un     tempo privilegiato, occasione propizia per lasciare operare Dio nella tua anima. Ma questo avverrà in proporzione alla tua apertura, offriamoci liberamente e doniamoci completamente a lui perchè egli possa trasformare la nostra vita.

7.Evitare assolutamente la ricerca spasmodica del sensazionale. Coloro che passano il loro tempo in questo ricerca, sbagliano  strada. Inoltre rischiano di tornare da  Medjugorje delusi perché la maggior parte dei miracoli accadono nei nostri cuori!   Rischiando così di perdere il vero senso del pellegrinaggio e di tornare con un     vuoto perchè non hanno accolto il messaggio di Maria.

8. Rallegratevi perché avete avuto ha la possibilità di fare nuovi amicizie tra il  gruppo di pellegrini, conoscere nuovi fratelli e sorelle nel Signore! I collegamentiche Dio ha creato nel corso di un pellegrinaggio si sono rivelati molto importanti  anche per il futuro. Tornato a casa, i vostri nuovi amici vi aiuteranno a vivere i  messaggi e saranno un notevole sostegno spirituale per voi. Molti piccoli gruppi di preghiera sono nati dopo  un pellegrinaggio. Molti hanno trovato la loro anima      gemella lì, il compagno della loro vita quello che la Vergine aveva preparato per   loro. Molti sono stati chiamati alla  vocazione matrimoniale altri al sacerdozio e  alla vita consacrata!

9. Evitare di fare shopping in maniera sfrenata. Mettere da parte un giorno per fareacquisti; altrimenti sarete distratti e la vostra preghiera soffrirà. "Satana vuole che i pellegrini siano distratti", dice la Beata Vergine. Tali trappole sono sempre in agguato e sempre più numerose nei santuari. "Non concentrarsi nella preghiera,   scattare foto continuamente durante la messa o durante l'adorazione, fa perdere quelclima di ringraziamento e di raccoglimento, che sono necessari per vivere al meglio questi momenti di grazia che il Signore ci concede.   

Questo è tutto. Se vivrete questi semplici punti, il vostro cuore sarà pronto a     ricevere tutto l'amore di Dio, e a Lui piacendo vi riempirà di ogni grazia che andràoltre ogni vostra aspettativa.