74 anni senza cibo e acqua è possibile? Il santone indiano che ha illuso molti .

pral-2

Molto spesso ci lasciamo condizionare dalle notizie sensazionaliste senza riflettere realmente su come l’informazione possa influenzare i nostri pensieri togliendoci la lucidità di giudicare i fatti in maniera obiettiva.

E’ il caso del santone Indiano che afferma di vivere senza mangiare e bere da almeno 74 anni , ma ci domandiamo come sia possibile sopravvivere facendo a meno di questi elementi essenziali per la nostra sopravvivenza, cerchiamo di scoprire come stanno realmente le cose.

il nostro caro e simpatico Prahlad Jani pseudo asceta indiano ha suscitato la curiosità di molti smuovendo addirittura “un centro di ricerca della difesa intende scoprire qual è il segreto di questa sua straordinaria capacità di resistenza” , già altri medici hanno cercato di trovare una spiegazione plausibile al fenomeno e non ci sono riusciti.

Certo se fosse vero verrebbero stravolte tutte le teorie come se campare d’aria fosse possibile, alcuni soprattutto in ambito militare molti sono caduti nella ragnatela tesa dal simpatico guru, illudendo che seguendo il suo esempio i militari potessero aumentare la resistenza alla fame e alla sete.Nella speranza che la loro autonomia di sopravvivenza aumentasse.

Abbiamo scoperto che in realtà un solo medico per giunta Indiano abbia sposato in pieno la tesi di Jani, il suo nome è Sudhir Shah, che dichiara di aver seguito già un caso analogo infatti  Kumari Neerja diceva di non aver mangiato da cinque anni rinchiusa in uno stanzino. Ma poi si  venne scoperto un possibile tubo per il passaggio di cibo, nella stanza fu introdotto un gas che provocò il vomito, scoprendo che aveva mangiato patate. Smascherando il presunto asceta e cogliendolo in castagna.

 

Questo ci fa presumere che anche il caso in questione sia molto dubbio e che molto probabilmente si tratti di una bufala,  come affermano i nutrizionisti tirati in causa dal Courier Mail australiano, “sarebbe molto difficile resistere per più di una settimana senz’acqua e senza cibo. Il corpo inizia a consumare i muscoli e poi aggredisce anche il muscolo cardiaco”.

L’ipotesi più plausibile e che il vecchio santone Indiano riesca a nutrirsi di nascosto cibandosi senza farsi vedere, al contrario di alcuni che sostengono che quest’uomo abbia proprietà paranormali e chi sostiene queste strampalate tesi in Occidente lo fa soprattutto per soldi, come l’Istituto Breathariano d’America nello Utah, che insegnerebbe questa tecnica facendosi pagare parcelle molto salate.

Ma dietro tutto questo c’è un rischio molto grosso, che le persone convinte da questi insani convincimenti inizino a seguire questi “insegnamenti” fino ad arrivare a gravi problemi alimentari o addirittura alla morte. E’ abbiamo visto come le persone soprattutto quelle più fragili siano soggette a imitare anche comportamenti alimentari insani e rischiosi.

 

Fonte: today.it