Medjugorje, Mons. Hoser: la famiglia, Chiesa in miniatura

Quanto è importante la famiglia per un cristiano?

Monsignor Henryk Hoser, il Visitatore Apostolico a Medjugorje, inviato dalla Santa Sede, ci da qualche indicazione in merito.

Monsignor Hoser
photo web source

“Siamo testimoni di come, nel mondo, la vita di famiglia venga degradata e dilaniata. La cultura della vita di famiglia, che voi ancora avete, è integra. A Medjugorje e nei dintorni, vedo famiglie che sono ancora integre. Non famiglie con padre, madre ed un figlio, ma famiglie composte da alcune generazioni.

Se perderete questo, smarrirete la vostra unità nazionale ed il vostro legame con la Chiesa. La famiglia è qualcosa di strettamente e saldamente legato alla Chiesa. La famiglia è più antica della Chiesa: Dio Creatore l’aveva creata già nel Paradiso terrestre. Noi chiamiamo la famiglia anche chiesa in miniatura”.

Medjugorje: mai perdere il senso della famiglia

I legami affettivi con la famiglia ci danno un’idea di chi siamo. Ripercorrendo l’albero genealogico, possiamo capire il carattere e la spiritualità delle generazioni che ci hanno preceduto e grazie alle quali siamo in questo mondo. Siamo legati alle nostre radici, anche se non ne siamo consapevoli, anche quando vorremmo ignorarlo. La famiglia è scuola di vita comunitaria. La famiglia è una comunità che crede ed evangelizza, non solamente al proprio interno, ma anche verso l’esterno. La famiglia è come una comunità in continuo dialogo con Dio, ed è infine una comunità a servizio dell’uomo”.

Chi si sente coinvolto in una famiglia, si occupa dell’altro, divenendo più caritatevole e altruista. Ecco perché si può dire che “I genitori partecipano alla missione sacerdotale di Gesù Cristo. Essi, insieme a tutti coloro che dimorano sotto il loro stesso tetto, devono celebrare la fede, tra l’altro, anche attraverso la preghiera comunitaria in famiglia. Ruolo di Cristo è anche quello di regnare, la funzione di dirigere. (…) Giovanni Paolo II diceva che la dignità è la misura del valore dell’uomo. Grande dignità, grande valore; poca dignità, poco valore. Vi faccio i complimenti perché siete eredi di una tale tradizione famigliare e di questa identità croata ed erzegovinese”.

Antonella Sanicanti

Leggi anche – Medjugorje, Monsignor Hoser: “Siamo invitati a seguire Cristo”

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI