365 giorni con Maria: le apparizioni riconosciute dalla Chiesa | 15 gennaio 2022

Si manifesta ad una ragazzina come la “Vergine dei Poveri”, indicandole una fonte miracolosa che sarà per tutte le nazioni e per gli ammalati. Le otto visite della Madonna e i suoi messaggi, verranno riconosciuti autentici dalla Chiesa Cattolica.

“Bella Signora, ieri voi avete detto: ‘Questo ruscello è riservato per Me’. Perché ‘per me’?”. La Madonna, sorridendo risponde: “è per tutte le nazioni… per gli ammalati…”.

Vergine dei Poveri
photo web source

Mariette Beco è la prima di undici figli e vive a Banneux, piccolo villaggio in Belgio. Non è molto praticante a causa del molto lavoro che ha da fare in casa, né molto credente a causa del socialismo che dilaga in quegli anni.

Un giorno, tuttavia, guardando attraverso i vetri della cucina della sua abitazione, vede una Signora splendente di luce.

“Oh mamma, c’è una Signora in giardino!”, esclama. La madre allora vede che la figliola non le sta raccontando storie, ma la Donna c’è veramente. Spaventata, le impedisce di uscire.

Mariette, incuriosita, apre di nuovo la finestra e vede che quella Signora le stava sorridendo. Di colpo, prende in mano una Corona del Rosario che casualmente aveva trovato per terra pochi giorni prima, e comincia a recitarlo.

La Madonna le apparirà poi di nuovo tra due pini e su di una nuvola grigia, dicendole di di immergere la mano in un corso d’acqua che si trova lì nelle vicinanze.

Questo ruscello è riservato a Me”, disse la Madonna, prima di scomparire. Di corsa il padre va dal sacerdote con cui si era già confidata circa le apparizioni a raccontare l’accaduto, rivelandogli che ha deciso di riaccostarsi ai sacramenti, sorprendendo il religioso. Il 19 gennaio Mariette vede nuovamente la Madonna in giardino. All’evento assiste anche il papà.

“Chi siete voi, bella Signora?”, chiede Mariette. “Io sono la Vergine dei Poveri”, rispose Maria, guidando la bimba fino alla sorgente poco distante. “Bella Signora, ieri voi avete detto: questa sorgente è riservata per me. Perché ‘per me’?”, le chiede la piccola. La Madonna, sorridendo la guardò e le disse: “è per tutte le nazioniper gli ammalati…”.

L’apparizione durò sette minuti, al termine dei quali Maria disse alla giovane: “Pregherò per te. Arrivederci”. Lo stesso accade il giorno seguente. Maria disse alla bimba di volere “una piccola cappella”, benedicendola con il segno della croce. L’apparizione successiva avvenne l’11 febbraio, festa di Nostra Signora di Lourdes.

La Madonna apparve per la prima volta a Mariette il 15 gennaio 1933 ed erano passati solamente 12 giorni dalla fine delle famose apparizioni di Beauraing.

LEGGI ANCHE: Preghiamo oggi 29 novembre la Madonna di Beauraing | Appare per ben 33 volte

“Sono stata solo un postino incaricato di portare un messaggio”, diceva parlando di sè Mariette Beco, prima di morire a Banneux il 2 dicembre 2011. La Chiesa ha riconosciuto l’autenticità delle otto apparizioni avvenute a Banneux il 22 agosto 1949.

Da quel momento, ogni sera una folla di fedeli si reca nel paese per proseguire la devota preghiera di Mariette Beco, facendo diventare un centro di spiritualità mariana, in cui si verificano tutt’ora innumerevoli le guarigioni nel corpo e nello spirito. Anche Giovanni Paolo II visitò Banneux nel 1985.

Preghiera alla Vergine dei poveri per chiedere una grazia

Vergine dei Poveri, accompagnaci a Gesù unica sorgente di grazia e insegnaci la docilità allo Spirito Santo, perché divampi quel fuoco d’amore che è venuto a portare per l’avvento del Regno.

Vergine dei Poveri, salva le nazioni: ottienici di essere guidati da saggi governanti e la grazia che tutti i popoli, rappacificati tra loro e concordi, formino un unico ovile sotto un solo pastore.

Vergine dei Poveri, chiedi la guarigione per quanti soffrono, sostieni chi li serve con amore, donaci la grazia di appartenere solo a Cristo e liberaci da ogni pericolo.

Vergine dei Poveri, conforta gli ammalati con la tua presenza; insegnaci a portare con Gesù la nostra croce quotidiana e fa’ che ci impegniamo lealmente al servizio dei poveri e dei sofferenti.

Vergine dei Poveri, intercedi presso il tuo Figlio e ottienici tutte le grazie necessarie per la nostra salvezza, per quella delle nostre famiglie, di coloro che si raccomandano alle nostre preghiere e dell’intera umanità.

Vergine dei Poveri, noi crediamo in te e, confidando nella tua intercessione materna, ci abbandoniamo alla tua protezione. Ti affidiamo il cammino che la Chiesa sta percorrendo in questo terzo millennio, la crescita morale e spirituale dei giovani, le vocazioni religiose, sacerdotali, missionarie e l’opera della nuova evangelizzazione.

Vergine dei Poveri, che hai detto: «Credete in me, io crederò in voi», ti ringraziamo perché ci accordi la tua fiducia. Rendici capaci di scelte conformi al Vangelo, aiutaci a gestire la nostra libertà nel servizio reciproco e nell’amore di Cristo per la gloria del Padre.

Vergine dei Poveri, colmaci di grazie, donaci la tua benedizione come hai fatto con Mariette a Banneux imponendo le tue mani sul suo capo e trasforma la nostra vita. Fa’ che nessuno si lasci soggiogare dalla schiavitù e dal peccato, ma sia consacrato a Cristo, unico Signore.

Vergine dei Poveri, Madre del Salvatore Madre di Dio, ti diciamo grazie per la tua disponibilità alla volontà divina che, nella sua bontà, ci ha donato il Redentore. Ti ringraziamo perché ascolti le nostre invocazioni presentandole a Gesù, unico mediatore. Insegnaci a benedire il Padre in ogni circostanza della nostra esistenza e a vivere fruttuosamente l’Eucaristia, cibo di vita eterna.

Vergine dei Poveri, ti presentiamo in particolare questa intenzione… affinché tu interceda presso il Signore ottenendoci, secondo la sua volontà e per la tua mediazione materna, la grazia che imploriamo.
Amen.

Ave o Maria…

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it