17enne malata di cancro, aggredita, finisce in ospedale

17enne malata
(Websource)

Una ragazza di soli 17 anni malata di cancro è stata aggredita a scuola da una compagna di classe ed è finita in ospedale. Il padre dell’adolescente ha denunciato il fatto alla polizia e chiesto alla scuola di prendere provvedimenti.

Sembra proprio che di questi tempi non ci sia limite alla crudeltà nelle scuole italiane. Le vittime di bullismo continuano ad esistere nonostante le campagne media che condannano l’insulsa pratica e non vengono risparmiati nemmeno i ragazzi che soffrono di malattie gravi come il cancro. L’ultimo esempio di bullismo, infatti, proviene dalla Campania e viene denunciato dal quotidiano ‘Il Mattino‘, la vittima è una ragazza di soli 17 anni che da tempo combatte contro un melanoma. L’ultima aggressione subita è stata talmente violenta da richiedere il ricovero in ospedale ed ora il padre della giovane è deciso più che mai a denunciare le violenze subite dalla figlia.

Ragazza malata di cancro finisce in ospedale dopo un aggressione, il padre: “Pretendiamo la collaborazione dell’Istituto scolastico”

La ragazza frequenta l’Istituto ‘Luca Pacioli‘ di Sant’Anastasia (Napoli) e da tempo è vittima degli scherni e delle molestie fisiche di una compagna di classe, qualche giorno fa è stata persino portata in ospedale dopo un aggressione. I genitori hanno denunciato l’accaduto alla Polizia, la denuncia è stata quindi trasmessa all’Ufficio scolastico regionale, ma visto che non si trattava del primo episodio simile hanno anche deciso di denunciare per mezzo stampa le violenze fisiche e psicologiche subite dalla ragazza. In esclusiva al quotidiano ‘Il Mattino’ il padre ha dichiarato: “Nostra figlia è stata presa di mira da una compagna che la insulta, la minaccia e la colpisce anche fisicamente. Abbiamo deciso di raccontare in qualche modo cosa sta accadendo perché temiamo per la sua salute psicologica”, spiega il padre della 17enne al giornale che infine chiede: “Più collaborazione da parte del personale scolastico”.

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

Luca Scapatello