Le 15 promesse del Santo Rosario, date ad Alano de la Roche

Le 15 promesse del Santo Rosario, date ad Alano de la Roche
Alano de la Roche

Le 15 promesse del Santo Rosario, date ad Alano de la Roche (oggi Beato), risalgono all’anno 1475, l’ultimo anno di vita del Domenicano, che scrisse l’Apologia del Rosario di Maria, rivolgendosi al Vescovo di Tournai, Monsignor Ferrico.

Nell’Apologia del Rosario di Maria, Frate Alano raccontava cosa gli era successo nei precedenti undici anni della sua vita.
Lui era considerato un grande teologo e un devoto mariano, “Il detto padre … per lungo tempo fu solito offrire il Rosario di Maria, in un’assidua devozione quotidiana a Dio, attraverso l’avvocata Maria, Madre di Dio”.
Questo era ciò che scriveva di se stesso, parlando in terza persona. Ma Frate Alano era anche continuamente provato e tentato dal demonio.

Per 7 lunghi anni, infatti, non riuscì a far tacere le sue vessazioni, tanto che arrivò al punto di pensare di lasciare la vita consacrata e di tentare il suicidio: “Già, infatti, ahimè, la mano tesa del tentato, avendo estratto il coltello, piegò il braccio e con la lama affilata, scagliò alla propria gola un colpo così deciso e certo per la morte, che di certo avrebbe causato, senza alcun indugio o dubbio, il taglio della gola”.

Fu in quel momento che, per la prima volta, gli apparve la Madonna, che gli diceva di non pensare neppure di togliersi la vita che Dio gli aveva donato, ma semmai di rivolgersi a lei, per difendersi dal demonio.
Le tentazioni non cessarono, subito dopo quella apparizione, e Frate Alano si ammalò gravemente, tanto da dover ricevere l’estrema unzione.

Così, una notte, si decise ad invocare la Vergine Maria. Lei gli apparve di nuovo: “Nel recitare il Rosario di Maria era particolarmente luminoso, di un’ammirevole letizia unita a un’inesplicabile gioia”.
In una successiva apparizione, poi, la Madonna gli svelò le 15 promesse, che potete seguire nel video qui sotto e che attestano tutti i doni che riceveranno coloro che con fede reciteranno assiduamente il Santo Rosario.

La Vergine, poi, chiese al Frate: “Predica le cose che hai visto e ascoltato. Non avere alcun timore; io sono con te; aiuterò te e tutti i miei salmodianti. Io castigherò coloro che si opporranno a te”.
E così fece, per il resto della sua vita.

Antonella Sanicanti