10 semplici regole per una sana vita spirituale

Un carissimo frate francescano, padre Cataldo, già esorcista, ci dà queste semplici regolette per una piccola guida ad una sana vita spirituale. Eccole a voi, con l’augurio che vi siano di grande aiuto e giovamento.

1.Se cadi, rialzati presto: abbi fiducia e torna a combattere.

2.Ogni mattina rinnovare il proposito, ricominciare e proporsi di farsi santi.

3. Dimenticare quello che sta dietro e guardare all’obiettivo che è Cristo Signore.

4. Cominciare la giornata facendo sempre una mezz’ora di meditazione. Quello che noi cominciamo a macinare durante la giornata, questo maciniamo per tutto il giorno. La preghiera esorcizza e illumina la giornata.

5. Non trascurare le piccole cose: perché le grandi cadute cominciano sempre nel trascurare le piccole cose.

6. Mettere l’occhio nel difetto predominante, la parte debole, così come facevano gli antichi che fortificavano nelle mura della città il punto più debole.

7. Consigliarsi con una persona saggia.

8. Non ammettere mai nella propria vita il peccato: perché se abbiamo Dio, possediamo tutto, ma se perdiamo Dio anche se possediamo tutto il resto siamo dei poveri, dei dannati e miserabili.

9. Fare dei grandi propositi: perché se non toccherò la cima, almeno arrivo a metà. Non dire la santità non è per me. Tendi alla santità, anche se non sarai molto virtuoso, sarai almeno discreto.

10. Non farsi mai prendere né dalle paure, né dalla rabbia, né dall’angoscia, né dalla sfiducia … e, se capita, rifugiarsi presto nella preghiera.

A questa guida ci permettiamo di aggiungere tre piccoli ingredienti che ci sembrano fondamentali:

  • confessione frequente, almeno una volta al mese
  • partecipazione alla messa, se possibile quotidianamente
  • frequenti visite a Gesù Sacramentato.

Buon cammino!