1° giugno 1495: con frate John inizia la storia dello Scotch Whisky

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:14

Il Whisky, vero e proprio patrimonio scozzese, ha una storia antichissima, che risale agli albori del Medioevo quando Frate John Cor distillava il primo Scotch.

Whisky
Whisky (photo Pixabay)

Lo Scotch Whisky, tra le bevande più ricercate al mondo deve l’atto ufficiale della sua nascita a Frate John Cor.

Era infatti il 1° giugno del 1495, con l’Europa che iniziava a lasciarsi l’età Medievale alle spalle, quando il Re Giacomo IV di Scozia inviava al monaco il primo documento della storia riguardante lo scotch Whisky.

Frate John Cor e la nascita dello Scotch Whisky

Frate John Cor è stato un monaco dell’Ordine di Tirone, un Ordine medievale che prendeva il suo nome dall’Abbazia “Tiron”. A lui dobbiamo la nascita dello Scotch Whisky: seppur la distillazione è un’arte molto antica, che può risalire senz’altro agli albori del Medioevo, l’atto ufficiale della nascita dello Scotch Whisky risale al 1495, quando il Re Giacomo IV inviava al monaco il primo documento della storia che menzionava la bevanda.

Il testo del documento

Il documento ricevuto dal frate recitava: “Per Frate John Cor, per ordine del re (James IV of Scotland), per rendere aqua vitae VIII capsule di malto”. Come possiamo notare, non viene menzionata la parola “Whisky”. La bevanda alcolica (il distillato di malto) infatti, al tempo veniva menzionata come “Acqua della vita”. Com’è noto, a quei tempi non erano poi così note le differenze tra una bevanda sana per il corpo e una bevanda che facesse sentir bene il corpo. Per cui, non ci si stupisce che un distillato potesse esser menzionato come “aqua vitae“.

La casa natale dello Scocth Whisky

Con ogni probabilità, il monaco John aveva delle particolari abilità come “alchimista”. Ai tempi, un uomo dalle sue capacità era considerato un “farmacista” a tutti gli effetti. D’altronde, i monaci dell’Ordine di Tirone erano molto rinomati per le loro abilità come alchimisti. In Scozia, nello specifico, i Tironensians erano monaci molto conosciuti per le loro abilità, anche artigiane.

Malto
Malto per la distillazione (photo Pixabay)

Le loro abbazie più conosciute erano quelle di Kilwinning, Arbroath e la Lindores Abbey. Dunque, il Re Giacomoo IV si affidò al monaco, viste le sue indiscutibili abilità, per la realizzazione di questo distillato. Ad oggi, infatti, la Lindores Abbey è riconosciuta come la vera e propria casa natale dello Scotch Whisky.

Fabio Amicosante

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]