Ecco la storia della Vergine dei Poveri

Ecco la storia della Vergine dei Poveri
Vergine dei Poveri

La Vergine dei Poveri (o Nostra Signora di Banneux), è il frutto Santo di 8 apparizioni, avvenute, appunto, a Banneux, vicino Liegi, in Belgio, tra il 15 Gennaio ed il 2 Marzo del 1933.

Mariette Beco, primogenita di 11 figli, non era nata in una famiglia molti religiosa, ma, quel 15 Gennaio, una domenica tra l’altro, vide, nel giardino della sua casa, un’immagine luminosa, dalle sembianze femminili, vestita di bianco e con le mani giunte.
Mariette cominciò a pregare, mentre la Signora le diceva di avvicinarsi. Fu la madre della ragazza a trattenerla e l’apparizione svanì.

Il 18 Gennaio, accade la stessa cosa, ma stavolta Mariette seguì la Signora, fino a scorgere una sorgente di acqua: “Questa sorgente è riservata per me”, le avrebbe detto la Signora, prima di svanire nuovamente.
Il 19 Gennaio, quella Signora disse di essere la Vergine dei Poveri e che la sorgente era li “per tutte le nazioni … per i malati”.
Mariette, ormai, attendeva la Signora ogni giorno, anche se le apparizioni divennero più rade.

La Vergine chiese una cappella e continuò a parlare alla ragazza: “Io vengo ad addolcire la sofferenza”; “Credete in me, io crederò in voi”; “Mia cara bambina, pregate molto”.
L’ultima apparizione avvenne il 2 Marzo, quando la Vergine dei Poveri riferì: “Io sono la Madre del Salvatore, la Madre di Dio” e benedì Mariette col segno della croce.
Nel 1949, le apparizioni di Banneux furono dichiarate veritiere e la Chiesa ne approvò il culto.

Dai giorni delle apparizioni a Mariette, molti fedeli accorsero in quel luogo toccato dalla Vergine, dove oggi sorge un Santuario. Tante sono state le guarigioni documentate.
La signora Goethals, di Anversa, ad esempio, deturpata e storpiata da un incidente automobilistico, andò a bere l’acqua della sorgente di Banneux e guarì miracolosamente.
La signora Luigia Nova, inferma, di Milano, allettata da ben 297 giorni, pregò la Vergine dei Poveri, che le apparve e la guarì.

Preghiera alla Vergine dei Poveri

Nostra Signora di Banneux, Madre del Salvatore, Madre di Dio, Madonna dei Poveri,
tu ci hai invitato a credere in te e ci hai promesso di credere in noi.
In te riponiamo la nostra fiducia. Degnati di ascoltare le preghiere che ci hai invitato ad innalzarti: abbi pietà di tutte le nostre miserie spirituali e temporali. Ridona ai peccatori i tesori della fede e ottieni per i poveri il pane quotidiano.
Aiuta gli ammalati, allevia la sofferenza, prega per noi e fa che, per tua
intercessione, il Regno di Cristo si estenda su tutte le nazioni. Amen.

Antonella Sanicanti