Vangelo del giorno: Matteo 24,42-51 – audio e commento

vangeloVangelo di oggi 30 agosto 2018 giovedì – XXI settimana del tempo ordinario – I settimana del salterio – ANNO B

Dal Vangelo secondo Matteo 24,42-51
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: “Vegliate dunque, perché non sapete in quale giorno il Signore vostro verrà. Questo considerate: se il padrone di casa sapesse in quale ora della notte viene il ladro, veglierebbe e non si lascerebbe scassinare la casa. Perciò anche voi state pronti, perché nell’ora che non immaginate, il Figlio dell’uomo verrà». Qual è dunque il servo fidato e prudente che il padrone ha preposto ai suoi domestici con l’incarico di dar loro il cibo al tempo dovuto? Beato quel servo che il padrone al suo ritorno troverà ad agire così! In verità vi dico: gli affiderà l’amministrazione di tutti i suoi beni. Ma se questo servo malvagio dicesse in cuor suo: Il mio padrone tarda a venire, e cominciasse a percuotere i suoi compagni e a bere e a mangiare con gli ubriaconi, arriverà il padrone quando il servo non se l’aspetta e nell’ora che non sa, lo punirà con rigore e gli infliggerà la sorte che gli ipocriti si meritano: e là sarà pianto e stridore di denti.”

PAROLA DEL SIGNORE

Tutta la storia dell’umanità e la nostra storia personale trova il suo culmine nella venuta del Figlio dell’uomo; egli venendo nell’ora che non immaginiamo, giudicherà i vivi e i morti dando a ciascuno secondo le loro opere. Viviamo perciò nell’attesa di Lui operando sempre il bene perché ci trovi, quando verrà, a compiere con fedeltà la sua Santa Volontà. Non perdiamo tempo e non lasciamoci ingannare dalla menzogna. Buona giornata.* Vi benedico. Don Gaetano