Vangelo del giorno: Luca 13,22-30 – audio e commento

vangeloVangelo del giorno 31 ottobre 2018 mercoledì – XXX settimana del tempo ordinario – II settimana del salterio – ANNO B

Dal Vangelo secondo Luca 13,22-30

In quel tempo, Gesù passava insegnando per città e villaggi, mentre era in cammino verso Gerusalemme. Un tale gli chiese: «Signore, sono pochi quelli che si salvano?». Disse loro: «Sforzatevi di entrare per la porta stretta, perché molti, io vi dico, cercheranno di entrare, ma non ci riusciranno. Quando il padrone di casa si alzerà e chiuderà la porta, voi, rimasti fuori, comincerete a bussare alla porta, dicendo: “Signore, aprici!”. Ma egli vi risponderà: “Non so di dove siete”. Allora comincerete a dire: “Abbiamo mangiato e bevuto in tua presenza e tu hai insegnato nelle nostre piazze”. Ma egli vi dichiarerà: “Voi, non so di dove siete. Allontanatevi da me, voi tutti operatori di ingiustizia!”. Là ci sarà pianto e stridore di denti, quando vedrete Abramo, Isacco e Giacobbe e tutti i profeti nel regno di Dio, voi invece cacciati fuori. Verranno da oriente e da occidente, da settentrione e da mezzogiorno e siederanno a mensa nel regno di Dio. Ed ecco, vi sono ultimi che saranno primi, e vi sono primi che saranno ultimi».

PAROLA DEL SIGNORE

A che serve vivere questa vita in questo mondo e possedere ricchezze e successo se poi non si raggiunge lo scopo per cui siamo stati creati: la salvezza eterna? Come raggiungere questa meta lo sappiamo e se qualcuno ancora è nell’ignoranza è venuto lo stesso Figlio di Dio a ricordarcelo: c’è una sola Via per arrivarci e una sola Porta da attraversare per raggiungere la nostra salvezza. La Via è Gesù stesso che ci ha testimoniato l’osservanza del duplice comandamento dell’amore: a Dio e al prossimo. La Porta da attraversare è la conversione sincera e irrevocabile per vivere secondo lo Spirito di Dio: questa Porta è stretta e vi passa ognuno che si decide per Dio, rinunciando e morendo a sé stesso. Se cammini per questa Via e ti sforzi ogni giorno di attraversare questa Porta, arriverai certamente alla salvezza. Ma chi vorrà, all’ultimo attraversare questa Porta senza essersi convertito, la troverà chiusa e inutilmente bussera’: si sentirà rispondere che non è conosciuto dal Padrone di casa. Resterà fuori e per costui ci sarà “pianto e stridore di denti”. Così i primi saranno ultimi e gli ultimi i primi. Noi che abbiamo
conosciuto e seguito Gesù perseveriamo nella sua sequela e ogni giorno teniamoci pronti ad attraversare la Porta stretta della nostra salvezza. Ringraziamo alla fine di questo mese di ottobre la Regina del Santo Rosario e a Lei affidiamo la nostra vita e tutta la Chiesa. Buona giornata. Vi benedico. Don Gaetano

 


Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI