Valeria Favorito si è sposata. Frizzi le avrebbe fatto da testimone

Valeria FavoritoValeria Favorito, nel 2000, aveva appena 11 anni ed era gravemente malata di leucemia.
Rischiava di morite da un giorno all’ altro, poiché nessuno dei suoi familiari o conoscenti poteva donarle il midollo, affinché lei affrontasse l’operazione che avrebbe potuto salvarle la vita.

Poi, si venne a sapere che Fabrizio Frizzi, già nel 1994, si era iscritto nel registro dei donatori di midollo osseo e, proprio lui, risultava compatibile con Valeria.
Fabrizio Frizzi le donò, dunque, il suo midollo osseo, salvandole la vita.
Da allora, la bambina iniziò a condurre una vita regolare.

Anche se i donatori restano solitamente anonimi, qualche tempo dopo, Valeria Favorito riuscì a scoprire chi fosse stato il suo angelo, dunque, scrisse al noto conduttore e decisero si conoscersi.
Lei dice che la chiamava “la mia sorellina di sangue”.

Negli ultimi 18 anni Valeria è diventata una donna ed ha potuto progettare il suo matrimonio, a cui avrebbe partecipato certamente anche Frizzi, se non ci avesse lasciato prematuramente qualche mese fa.

Valeria FavoritoValeria avrebbe voluto tanto che alla cerimonia Frizzi ci fosse stato come testimone di nozze, glielo aveva già proposto, poco prima che morisse:”Andai a Roma per portargli di persona il mio invito di nozze, volevo che lui fosse il mio testimone”.
Lui le aveva risposto: “Se le mie forze me lo consentiranno, ci sarò”.

Purtroppo, le cose sono andate diversamente e, a noi, come a Valeria, non resta che ricordarlo, col suo sorriso di sempre e la sua generosità, la stessa che ha permesso a Valeria di vivere questo giorno memorabile, anche se segnato dalla mancanza incolmabile del suo fratello di sangue.

Antonella Sanicanti

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI