Triduo ai Santi Gioacchino e Anna, primo giorno: il luogo in cui crebbe Maria

Con il Triduo ai Santi Gioacchino e Anna ci prepariamo a celebrare la memoria liturgica del dei genitori putativi della Vergine Maria.

Santi Gioacchino e Anna
Santi Gioacchino e Anna (photo websource)

I genitori della Vergine Maria non sono mai nominati all’interno dei testi biblici cosiddetti canonici. Ci danno informazioni di loro alcuni testi come il Protovangelo di Giacomo e il Vangelo dello Pseudo-Matteo. Ma, ad arricchire la conoscenza dei Santi Gioacchino e Anna è poi intervenuto, nel corso del XIII secolo, il Beato Jacopo da Varagine, che ce ne dà notizia nella sua Legenda Aurea, fonte illustrissima.

Santi Gioacchino e Anna: il luogo dove crebbe Maria

Secondo la tradizione, i Santi genitori della Vergine, quando quest’ultima era ancora una bambina, vivevano a Gerusalemme, nei pressi di quella che è passata alla storia come la Porta dei Leoni (nella parte est delle mura della Città Vecchia di Gerusalemme). Proprio nel luogo in cui abitavano, ci sono oggi i resti della piscina di Betzaeta, piscina dai cinque portici, dove Gesù compì un miracolo a favore di un paralitico. Lì, in quel luogo, crebbe la Vergine Maria.

In quello stesso luogo, nel corso del XII secolo, sorse una Chiesa, dedicata proprio a Sant’Anna, Chiesa custodita dai Padri Bianchi, conosciuti anche come “Missionari d’Africa”.

Triduo ai Santi Gioacchino e Anna – primo giorno

O gloriosa madre di Maria, Sant’Anna, per quell’invitta pazienza con cui tollerasti la tua penosa sterilità, ottieni a noi pure una costante rassegnazione in tutti i travagli di questa vita.

Gloria al Padre al Figlio e allo Spirito Santo come era in principio ora e sempre nei secoli dei secoli.

Sant’Anna, madre della Madre di Dio, prega per noi.

PREGHIERA A SAN GIOACCHINO 
O grande e glorioso San Gioacchino, quanto sono felice pensando che fosti eletto fra tutti i santi a cooperare ai divini misteri e ad arricchire il mondo della Madre di Dio, Maria Santissima! Per questo singolare privilegio divenisti potentissimo presso la Madre e il Figlio, per ottenerci le grazie necessarie. Con tale fiducia ricorro alla tua protezione e ti raccomando tutte le necessità mie e della mia famiglia, spirituali e temporali; ti raccomando inoltre la grazia particolare che desidero e che attendo dalla tua paterna intercessione… e poiché fosti modello perfetto di vita interiore, ottienimi il raccoglimento e il distacco da tutti i beni passeggeri di questa terra e un amore vivo e perseverante a Gesù e a Maria.

Ti prego d’implorare per me all’Eterno Padre devozione e obbedienza sincera alla santa Chiesa e al sommo Pontefice che la governa, e ti prego di chiedere al Signore che io possa vivere e morire nella fede, speranza e carità perfette, invocando i nomi Santissimi di Gesù e di Maria, e salvarmi. Amen.

Gloria al Padre al Figlio e allo Spirito Santo come era in principio ora e sempre nei secoli dei secoli.

San Gioacchino, felice padre della Madre di Dio, prega per noi. (fonte preghiera: Rosario online)

Fabio Amicosante
La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]