Siamo davvero entrati negli ultimi tempi..?

tempo 9

Credo che la Profezia in ambito cristiano sia essenzialmente di due tipi: la prima è quella condizionale,  ‘se non vi convertirete, se continuate a peccare e se non pregate allora succederà questo…’, essa è uno svelare un futuro che può anche non accadere o essere cambiato a secondo di alcune nostre scelte nel presente, e  la seconda è la profezia definitiva, quella che manifesta un futuro che non può essere mutato. Esempi di profezie di quest’ultimo tipo sono state quelle sulla nascita del Messia fatte dal profeta Isaia o quella di Gesù sulla distruzione di Gerusalemme, avveratasi nel 70 d.C.

E’ come se quindi il futuro fosse composto di eventi ‘incerti’ che ancora debbono ‘precipitare’ in un verso o in un altro e di eventi ‘certi’ che non possono quindi essere cambiati. Sicuramente è molto difficile per noi capire come ciò sia possibile. Forse dipende dal libero arbitrio di noi esseri umani, che Dio ci ha donato e che vuole assolutamente rispettare. Egli nella sua infinita Sapienza sa quando c’è spazio per il suo intervento nel modificare gli eventi, perché conoscendo i cuori  sa se c’è  possibilità di far cambiare atteggiamento e quindi aversi un futuro diverso da quello prospettato. Sa però anche quando i cuori sono induriti, e quindi che non può far nulla perchè in caso contrario dovrebbe agire contro il libero arbitrio, e perciò in questo caso  è consapevole  che il futuro sarà immutabile.

Orbene, in questi ultimi tempi sembrerebbe che molti segni stiano convergendo per annunciarci che si starebbero  avverando  ora le Profezie, quelle date per ‘certe’, che magari pensavano destinate ad un futuro lontano.

Io personalmente, per quello che può valere il mio parere di semplice fedele che osserva non senza stupore  gli eventi che accadono e da tempo studia le ‘profezie’, credo che la probabilità che siamo nei tempi apocalittici siano abbastanza elevate, perché i segni premonitori sembra che si siano avverati o stiano per farlo.
Infatti nei nostri tempi ci sono come dei segnali che indicano l’inizio di certi fatti previsti dalle ‘profezie’. Ci sono come delle spie luminose che si sono accese. Queste non sono decisive, se non accadono altri eventi, potrebbero anche rivelarsi falsi allarmi, ma ancora non lo sappiamo. Diciamo che siamo in pre-allerta. Manca ancora  infatti l’accensione di led più importanti tuttora spenti, però quando e se si illumineranno sapremo che avremo imboccato il punto di non ritorno. E questi dovrebbero essere l’abolizione della Messa e dei Sacramenti della Chiesa cattolica.

Ma vediamo quali sono le spie che si sarebbero accese…

Una spia  importante che si è illuminata da poco è costituita dall’atto di  dimissioni di Benedetto XVI. I Padri della Chiesa nel commentare il mistero di iniquità di cui parla San Paolo nel brano riportato in nota (3) ritengono che colui che trattiene l’apparizione dell’Anticristo sia il Papa. Una volta rimosso (le dimissioni di Benedetto XVI?),  e visto che siamo in piena apostasia, dovrebbe presentarsi l’uomo iniquo di cui parlano le Scritture.
Ulteriore spia seguente la prima: la presenza di due Papi in Vaticano prevista da una veggente dell’800, recentemente dichiarata beata:

Caterina Emmerick
Anna Katharina Emmerick, monaca agostiniana tedesca vissuta tra il 1774 e il 1824, viene venerata dalla Chiesa per le sue doti mistiche e di veggente. Grazie alle sue visioni tramandateci è stata dissotterrata, vicino a Efeso, la casa che, secondo gli archeologi, avrebbe ospitato Maria e Giovanni in seguito alla morte di Gesù. Ella vide una Chiesa con due Papi. Ecco alcune sue visioni:

Vidi anche il rapporto tra i due papi… Vidi quanto sarebbero state nefaste le conseguenze di questa falsa chiesa. L’ho veduta aumentare di dimensioni; eretici di ogni tipo venivano nella città [di Roma]. Il clero locale diventava tiepido, e vidi una grande oscurità… Allora la visione sembrò estendersi da ogni parte. Intere comunità cattoliche erano oppresse, assediate, confinate e private della loro libertà. Vidi molte chiese che venivano chiuse, dappertutto grandi sofferenze, guerre e spargimento di sangue. (…) Vidi ancora una volta che la Chiesa di Pietro era minata da un piano elaborato dalla setta segreta.(…) Vidi una strana chiesa che veniva costruita contro ogni regola... Non c’erano angeli a vigilare sulle operazioni di costruzione. In quella chiesa non c’era niente che venisse dall’alto… C’erano solo divisioni e caos. Si tratta probabilmente di una chiesa di umana creazione, che segue l’ultima moda (..)
Ho visto di nuovo la strana grande chiesa che veniva costruita là [a Roma]. Non c’era niente di santo in essa. Ho visto questo proprio come ho visto un movimento guidato da ecclesiastici a cui contribuivano angeli, santi ed altri cristiani. Ma là [nella strana chiesa] tutto il lavoro veniva fatto meccanicamente. Tutto veniva fatto secondo la ragione umana… Ho visto ogni genere di persone, cose, dottrine ed opinioni.
(12 settembre 1820)

Maria Valtorta
Maria Valtorta può essere considerata una delle maggiori mistiche del 900: essa passò molto tempo della sua vita in un letto perchè ammalata e fu in continuo contatto con il soprannaturale. Mise per iscritto molte sue visioni.Ho già parlato di Maria Valtorta
Ecco un brano dettatole da Gesù, relativo all’argomento che stiamo trattando:

Ché se poi, nonostante ogni mezzo, la Giustizia dovesse a perire e, trascinati sempre più da Satana dominatori e dominati, per mimetismo malefico, si staccassero sempre più da Dio, allora leverò la Luce e la Verità. E ciò avverrà quando anche nella mia dimora – la Chiesa –  vi saranno troppi che per umano interesse e per debolezza indegna, saranno tra i dominati dai seminatori dl Male nelle loro diverse dottrine. Allora conoscerete il pastore che non si cura delle pecore abbandonate, il pastore idolo di cui parla Zaccaria. Ricorda l’Apocalisse di Giovanni. Ricorda il dragone: il Male generatore dell’Anticristo futuro, il quale ne prepara il regno non solo sconvolgendo le coscienze ma travolgendo nelle sue spire la terza parte delle stelle e facendo degli astri fango. Quando questa demoniaca vendemmia avverrà nella Corte di Cristo, fra i grandi della sua Chiesa, allora… allora verrà il pastore idolo, il quale sarà e starà dove vorranno i suoi padroni. Chi ha orecchi da intendere  intenda. (Quaderni del 1943 – 9/1271943)