Settenario al Preziosissimo Sangue. Secondo giorno

Settenario al Preziosissimo Sangue. Secondo giorno
Preziosissimo Sangue

Recitando il Settenario dedicato al Preziosissimo Sangue di Gesù, ci regaliamo una settimana intera per immergerci nel Mistero salvifico del Cristo, immolato sulla croce per la nostra salvezza.
Il suo Sangue, infatti, è l’arma più potente contro il male, contro la morte dell’anima, ed è la nostra risorsa migliore per risanare ogni nostra ferita e riparare ad ogni nostro umano errore.

Quando divenne Papa Giovanni XXIII, ci fu un incremento di fedeli che volevano la devozione al Preziosissimo Sangue di Gesù, come, del resto, il Pontefice stesso.
Il 31 Gennaio del 1960, infatti, il Papa parlò esplicitamente a favore dell’opera che San Gaspare del Bufalo aveva realizzato, anche con la Congregazione dei Missionari del Preziosissimo Sangue. In quell’occasione, definì pubblicamente il Santo come “il vero e più grande apostolo della devozione del Preziosissimo Sangue nel mondo”.

Lo stesso Papa Giovanni XXIII, il 24 Gennaio del 1960, aveva approvato le Litanie del Preziosissimo Sangue, che oggi tutti noi possiamo recitare.
L’1 Luglio dello stesso anno, poi, pubblicò la Lettera Apostolica “Inde a primis”, in cui scriveva: “Nell’approssimarsi perciò della festa e del mese dedicati al culto del Sangue di Cristo, prezzo del nostro riscatto, pegno di salvezza e di vita eterna, ne facciano i fedeli l’oggetto di più devote meditazioni e di più frequenti comunioni sacramentali (…).

E nutriti del Corpo e del Sangue di Cristo, resi partecipi della sua vita divina che ha fatto sorgere legioni di martiri, essi andranno incontro alle lotte quotidiane, ai sacrifici, sino al martirio, se occorre, in difesa della virtù e del regno di Dio”.

Settenario al Preziosissimo Sangue

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Eterno Padre, ti offriamo i meriti del Preziosissimo Sangue, versato dal tuo diletto Figlio durante la sua agonia nell’Orto e ti chiediamo la pace fra le nazioni, l’umiliazione dei nemici della Chiesa, la grazia di cui tanto abbiamo bisogno, la liberazione delle Anime del Purgatorio, specialmente della più prossima all’ingresso della tua gloria. Gloria.

Eterno Padre, ti offro il Sangue Preziosissimo di Gesù Cristo, in riparazione dei miei peccati, per i bisogni della santa Chiesa, in suffragio delle Anime Sante del Purgatorio. Gloria.
Sangue di Gesù, salvaci tu.

Antonella Sanicanti