Settenario al Preziosissimo Sangue di Gesù. Settimo giorno

Settenario al Preziosissimo Sangue di Gesù. Settimo giorno
Preziosissimo Sangue

Recitando il Settenario dedicato al Preziosissimo Sangue di Gesù, ci regaliamo una settimana intera per immergerci nel Mistero salvifico del Cristo, immolato sulla croce per la nostra salvezza.
Il suo Sangue, infatti, è l’arma più potente contro il male, contro la morte dell’anima, ed è la nostra risorsa migliore per risanare ogni nostra ferita e riparare ad ogni nostro umano errore.

Quando, durante l’Ultima Cena con gli Apostoli, riuniti nel Cenacolo, Gesù disse “Bevetene tutti, perché questo è il mio sangue dell’alleanza, versato per molti, in remissione dei peccati”, ci svelo il potere immenso del sacrificio che stava per compiere e di come avremmo potuto, per sempre, ricordate che, attraverso quel gesto, siamo stati riscattati e a caro prezzo, dalle mani del demonio che, attraverso il peccato, insito nell’uomo e rinnovato dalle sue perpetue mancanze, progetta la nostra dimora nell’Inferno.

Gesù non vuole che ci perdiamo per sempre, per questo, fattosi uomo, discese in mezzo a noi e, conosciuta la natura umana, la amò e trovò il modo di istruirla sulla buona novella del Regno di Dio; di salvarla per renderla ad esso partecipe; di far conoscere alle generazioni future, attraverso i rappresentanti degli Apostoli, il suo intervento sulla terra.

Settenario al Preziosissimo Sangue

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
Eterno Padre, ti offriamo i meriti del Preziosissimo Sangue, versato dal tuo diletto Figlio, quando la lancia gli aprì il costato e ti chiediamo che scenda la salvezza di tutti quelli per cui fu versato, per la liberazione delle Anime del Purgatorio, specialmente di quella più devota della Madonna.
Gloria.

Vergine Immacolata, ti prego di offrire all’Eterno Padre la Santa Passione e il Sangue Preziosissimo di nostro Signore Gesù Cristo, perché, in qualunque parte della terra, oggi o questa notte, venga evitato almeno un peccato mortale.
Gloria.
Sangue di Gesù, salvaci tu.

Antonella Sanicanti