Devozione a San Giuseppe dormiente: preghiera per affidarsi alla sua protezione

Come pregare san Giuseppe, il padre terreno di Gesù Cristo?

Ecco come chiedergli di starci accanto e di intercedere per noi.

San Giuseppe dormiente
foto web source

San Giuseppe dubitò fortemente, come ogni essere umano, ma Dio mando in aiuto della sua fede l’arcangelo Gabriele e lui si affidò ed obbedì al progetto del Padre.

“Un angelo del Signore apparve in sogno a Giuseppe e gli disse: Alzati, prendi con te il bambino e sua madre e fuggi in Egitto, e resta là finché non ti avvertirò, perché Erode sta cercando il bambino per ucciderlo e decise di seguire quelle istruzioni per salvare la sua famiglia”.

Le devozioni giornaliere

Ogni giorno della settimana, secondo il calendario della Chiesa Romana, ha una sua devozione particolare. Oggi, è la devozione a San Giuseppe, il padre putativo di Gesù Cristo, che accolse e protesse Lui e Maria, in estrema umiltà e dedizione. A lui, uomo onesto ed ubbidiente della Parola di Dio, chiediamo di sostenerci nelle difficoltà di ogni giorno, per combattere ogni tentazione; per sconfiggere il male; per annientare lo spirito di separazione in famiglia.

Affidiamoci dunque a San Giuseppe e chiediamo con questa bellissima preghiera quella protezione e quel sostegno nel momento di cui necessitiamo per noi e per i nostri cari.

Preghiera a san Giuseppe dormiente

O amato San Giuseppe, Dio nel sonno ti ha manifestato i suoi misteriosi progetti per la tua futura sposa Maria e la missione di custodire Gesù, il Salvatore del mondo.
Ora affidiamo a te la nostra preghiera, i nostri desideri, le aspirazioni e le speranze, affinché siano presenti nei tuoi sogni e si possano realizzare per il nostro bene.

Un bene che ci renda sempre più amici del tuo Figlio Gesù, sorgente di benessere
fisico e spirituale. Ottienici la forza di compiere con prontezza la volontà del Padre nei nostri confronti e, dal tuo esempio, possiamo imparare a non lasciarci più travolgere dalle difficoltà della vita e sentire sempre la tua paterna mano protettrice, nella nostra mano. Mantienici, oggi come ieri e domani, nel tuo sonno di uomo giusto. Amen.

Antonella Sanicanti

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it