San Giovanni de Brébeuf: ecco come gli indiani gli strapparono il cuore!

Chi era San Giovanni de Brébeuf?

Quando fu scoperta l’America, oltre ai colonizzatori, vi giunsero dei Missionari, tra cui Gesuiti e Francescani. Tra i Gesuiti ci fu anche Padre Giovanni de Brébeuf (1593-1649, Francia).

Giovanni de Brébeuf
photo web source

Lui discendeva da una nobile famiglia ed era stato ordinato sacerdote all’età di 29 anni.
Tre anni dopo, si era imbarcato coi Missionari diretti in Canada, con lo scopo di diffondere il messaggio del Vangelo, perché la Parola di Dio sostituisse, piano, piano, le superstizioni dei popoli indiani, soprattutto.

Il compito di Padre Giovanni de Brébeuf, per i successivi cinque anni, sarebbe stato quello di portare gli indiani Algonchini, attraverso le foreste.
Tutti gli riconoscevano grande coraggio, mentre lui imparava la lingua di quei popoli, arrivando a scrivere una loro grammatica e un dizionario.
In seguito, raggiunse il popolo degli Uroni e la convivenza con loro lo portò a scrivere un catechismo, nella loro lingua.

San Giovanni de Brébeuf: i Missionari martirizzati dagli indiani

I Missionari rimasero accanto a quei popoli anche quando scoppiò un’epidemia che li decimò; anche contro le cure propinate dagli stregoni.
Padre Giovanni de Brébeuf, intanto, era diventato Superiore della Missione, ma non per questo veniva risparmiato dalle continue avversioni di chi non voleva comprendere le loro caritatevoli intenzioni e continuava a considerarli come degli intrusi.
Alla sua morte, tuttavia, gli Uroni battezzati erano settemila.

La sua fine, però, non fu naturale, ma terribile! Il 16 Marzo del 1649, i Missionari e gli Uroni furono attaccati dalla tribù degli Irochesi. Padre Giovanni de Brébeuf fu fatto prigioniero e gli furono riservate indicibili torture: lo legarono ad un palo e gli misero una cintura cosparsa di pece e resina infiammabile intorno alla vita; delle asce arroventate gli pendevano dal collo e che gli ustionavano il petto e la schiena; gli strapparono le unghie, gli strapparono pezzi di carne –quella che si bruciava- e la mangiavano!

E, poiché Padre Giovanni de Brébeuf continuava a pregare, gli tagliarono le labbra e la lingua; gli bruciarono la gola. Poi, lo finirono aprendogli il petto: gli strapparono il cuore e bevvero il suo sangue, per assorbirne la saggezza e il coraggio, secondo le loro insane credenze.
San Giovanni de Brébeuf è ricordato il 16 Marzo, ma anche il 19 Ottobre, insieme ad altri martiri (i Martiri canadesi) di quelle terre, Missionari come lui: San Antonio Daniel, San Gabriele Lalemant, San Carlo Garnier, San Natale Chabanel, San Renato Goupil, San Isacco Jogues, San Giovanni de la Lande.

Antonella Sanicanti

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI