Natività di San Giovanni Battista, precursore del Signore

Chi era San Giovanni Battista?

San Giovanni Battista è l’unico Santo, insieme alla Vergine e a Gesù, di cui si festeggia la natività. È il Precursore di Nostro Signore, occupa dunque un ruolo eminente nella schiera dei Santi. La sua vocazione profetica lo caratterizzò fin dalla nascita e la sua profezia accompagnò la nascita di Gesù.

San Giovanni Battista profeta
San Giovanni Battista (websource)

San Giovanni Battista è l’ultimo dei profeti dell’Antico Testamento, nonché primo Apostolo di Gesù, avendogli reso testimonianza ancora in vita. La considerazione che la Chiesa riserva al Battista è tale da essere ricordato, oltre che nel giorno della sua morte (29 agosto), anche nel giorno della sua nascita terrena, il 24 giugno. La fonte principale da cui si ricavano notizie biografiche del Battista sono i Vangeli. Questi ci dicono che era figlio di Zaccaria ed Elisabetta. La sua nascita fu annunciata dall’Arcangelo Gabriele: “Non temere Zaccaria, la tua preghiera è stata esaudita e tua moglie Elisabetta ti darà un figlio che chiamerai Giovanni”.

La vita ascetica nel deserto di San Giovanni Battista

Non abbiamo notizie circa la fanciullezza di Giovanni Battista, ma sappiamo che, quando ebbe un’eta considerevole, conscio della sua missione terrena, si ritirò in vita ascetica nel deserto. Indossava un vestito di peli di cammello e una cintura di pelle attorno ai fianchi. La predicazione e la profezia accompagnarono la sua vita e, intorno all’anno 28-29 d.C. iniziò la sua missione lungo il fiume Giordano. Battista annunciava l’avvento del regno messianico. Molti, da Gerusalemme e da tutta la Giudea, lo andavano ad ascoltare e il Santo, in segno di purificazione dai peccati, immergeva nelle acque del Giordano coloro che accoglievano la sua parola.

“Io non sono il Messia, Egli è già in mezzo a voi”

A coloro che ricevevano il battesimo, San Giovanni diceva: “Io vi battezzo con acqua per la conversione, ma colui che viene dopo di me è più potente di me e io non sono degno neanche di sciogliere il legaccio dei sandali; egli vi battezzerà in Spirito Santo e fuoco”. A una delegazione di Sommi Sacerdoti, arrivati in loco, disse di non essere il Messia e continuava dicendo che Egli era già in mezzo a loro. Giovanni Battista sosteneva: “Io sono la voce di uno che grida nel deserto: preparate la via del Signore, come disse il profeta Isaia”.

Il battesimo di Gesù

Giovanni Battista dichiarò più volte di riconoscere Gesù come il Messia annunciato dai profeti. Il momento culminante ed emblematico fu quando arrivò nel luogo della predicazione lo stesso Gesù. Il Signore volle essere battezzato da lui nelle acque del Giordano. Giovanni Battista indicò Gesù come “l’Agnello di Dio, Colui che toglie i peccati del mondo” (Giovanni 1, 29). Giovanni acconsentì e battezzò il Signore, mentre una voce celeste predicava: “questi è il Figlio mio prediletto, nel quale mi sono compiaciuto: ascoltatelo!”(Marco 1:1-8).

Giovanni Battista morì in nome della sua predicazione

Fu proprio a causa della sua predicazione che Battista trovò la morte, fra il 29 e il 32. Il racconto evangelico ci dice che Giovanni Battista condannò pubblicamente la condotta di Erode Antipa, che conviveva con Erodiade. Erode Antipa in realtà temeva Giovanni, considerandolo uomo giusto e Santo. Tuttavia, per compiacere la figlia di Erodiade, Salomè, che aveva ballato per lui a un banchetto, lo fece decapitare. San Giovanni Battista fu Assunto in Cielo ai tempi della Resurrezione di Cristo. Anche Giovanni XXIII ha mostrato adesione a questa credenza, durante l’omelia per la canonizzazione di Gregorio Barbarigo.

Culto

La chiesa d’Oriente celebra il 23 settembre l’annuncio a Zaccaria, nove mesi prima della nascita del Battista. San Giovanni Battista è famoso anche come San Giovanni decollato, poiché decapitato. La chiesa cattolica festeggia la sua memoria liturgica il 24 giugno, giorno della sua natività. Il Santo è festeggiato anche il 29 agosto, giorno del suo martirio.

Fabio Amicosante

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]