San Casimiro, Principe e Patrono della Polonia

Chi era San Casimiro, Principe e Patrono della Polonia?

Casimiro (1458-1484, Polonia) era nato a Cracovia ed era il Principe della sua terra; era uno dei 13 figli di Re Casimiro IV e della Regina Elisabetta d’Asburgo.

San Casimiro
foto web source

Il Principe Casimiro era chiamato da tutti “uomo di pace” ed aveva tentato di imbracciare le armi, in nome della propria patria, ma senza troppo fervore, né successo, in quanto aveva preferito la resa.
Casimiro usava riferire al padre delle ingiustizie e dei soprusi che il popolo era costretto a subire, sovente, e non mancava mai di fronteggiare anche i potenti per difendere i più deboli.

San Casimiro si istruiva sul culto a Maria Vergine

Decise di donare tutti i suoi beni ai bisognosi, di prendersi cura degli orfani, di vivere accanto ai suoi sudditi per aiutarli e difenderli. Passava, poi, tutto il resto delle giornate in preghiera o immerso nelle letture, dedicandosi in modo particolare al culto che riguardava la Vergine Maria, di cui era molto devoto.
Rifiutò categoricamente di prendere moglie, sostenendo il valore della propria verginità e volendo spendere ogni attimo della sua vita per conoscere Dio, che presto avrebbe incontrato.

Aveva previsto, infatti, che sarebbe morto giovanissimo. Si spense a soli 26 anni, a causa della tubercolosi. Venne posto nella Cattedrale di Vilnius, la capitale della Lituana, e li si trova ancora. Accanto al suo corpo fu messo il suo inno mariano preferito: “Omni die dic Marie”, con cui è spesso raffigurato.
Quando si sparse la voce che sulla tomba si verificavano molti eventi prodigiosi, il Re Sigismondo segnalò la sua santità a Papa Leone X. E fu proprio quel Papa a dichiarare San Casimiro patrono della Polonia e della Lituania, nel 1521.

Antonella Sanicanti

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI