Preghiera di oggi 8 settembre per la Natività di Maria

Maria, la tutta santa e immacolata, nasceva oggi ed era destinata ad una grande missione: portarci la salvezza, Gesù.

Natività di Maria
photo web source

Oggi la Chiesa celebra la nascita di Maria, la madre del Signore. La fonte primaria che riporta l’evento è il cosiddetto “Protovangelo di Giacomo” secondo il quale Maria nacque a Gerusalemme nella casa di Gioacchino ed Anna.

Proprio in quel luogo, nel IV secolo, venne edificata la Basilica di sant’Anna e nel giorno della sua ricorrenza veniva celebrata la natività della Madre di Dio. La festa si è poi estesa poi a Costantinopoli venne introdotta in occidente da Sergio I, papa di origine siriana.

Maria, pensata da sempre da Dio per donarci il redentore

Con Maria, si compie l’ora del Messia, della instaurazione piena del regno di Dio. Con la sua nascita prende forma il grembo che l’umanità offre a Dio per il compimento dell’Incarnazione del Verbo. Ecco come Maria bambina è immagine di un’umanità nuova, della “nuova Eva”, che riscatterà il peccato originale dei progenitori.

Nel secondo Sermone sulla Natività di Maria, scrive S. Pier Damiani: “Dio onnipotente, prima che l’uomo cadesse, previde la sua caduta e decise, prima dei secoli, l’umana redenzione. Decise dunque di incarnarsi in Maria”.

Preghiamo Maria in questo giorno solenne, ringraziandola e lodandola per ogni grazia e benedizione che ci ha concesso e che ha chiesto a Dio per noi.

Preghiera per la Natività di Maria Santissima

O Vergine nascente,

speranza e aurora di salvezza al mondo intero,
volgi benigna il tuo sguardo materno a noi tutti,
qui riuniti per celebrare e proclamare le tue glorie!

O Vergine fedele,

che sei stata sempre pronta e sollecita ad accogliere, conservare e meditare la Parola di Dio,
fa’ che anche noi, in mezzo alle drammatiche vicende della storia,
sappiamo mantenere sempre intatta la nostra fede cristiana,
tesoro prezioso tramandatoci dai Padri!

O Vergine potente,

che col tuo piede schiacci il capo del serpente tentatore,
fa’ che realizziamo, giorno dopo giorno, le nostre promesse battesimali, con le quali abbiamo rinunziato a Satana, alle sue opere ed alle sue seduzioni,
e sappiamo dare al mondo una lieta testimonianza della speranza cristiana.

O Vergine clemente,

che hai sempre aperto il tuo cuore materno alle invocazioni dell’umanità, talvolta divisa dal disamore ed anche, purtroppo, dall’odio e dalla guerra, fa’ che sappiamo sempre crescere tutti, secondo l’insegnamento del tuo figlio, nell’unità e nella pace, per essere degni figli dell’unico Padre celeste.

Amen!

(Giovanni Paolo II)

Elisa Pallotta

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]