Preghiera della sera 6 Gennaio 2021: “Signore, dissipa le mie tenebre”

“Signore, dissipa le mie tenebre” è la preghiera della sera da recitare questo Mercoledì per meditare sulle giornata trascorsa e su come l’abbiamo vissuta.

Preghiera-sera-Mercoledi-new

Dedichiamo pochi minuti del nostro tempo per ringraziare il Signore di quanto di buono o meno buono è successo oggi nella nostra giornata.

Chiediamo con fede che Lui ci doni un notte serena e un riposo tranquillo nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Signore Gesù, questa sera dissipa le mie tenebre con la Tua luce. Guarda in fondo alla mia anima e cancella ogni ombra e macchia, perché veda la tua immagine specchiarsi in me. Possa io riconoscere in Te, mio Salvatore, l’immagine del Dio invisibile, il primogenito di tutta la creazione, perché anch’io gridi: “Tu sei il Figlio di Dio!”. Amen

Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Il video con l’audio della nostra preghiera della sera

Altre preghiere per concludere bene la giornata

Ci sono molte altre preghiere che possiamo recitare prima di coricarci per meditare sulla nostra giornata, per chiedere perdono al Padre. Per affrontare serenamente la nottata che Dio volendo ci porterà, ritemprati nell’anima e nello spirito ad una nuova giornata.

Signore, rendi acuto il mio sguardo, in questo lungo cammino del mio pellegrinaggio terreno, affinché sappia riconoscere la Tua luce e mi lasci illuminare da essa anche nei luoghi più oscuri della sofferenza umana; così la mia gioia sarà perfetta, fino al punto più profondo, più basso della Tua incarnazione. Amen

Padre, Ave e Gloria.

Signore, Padre Santo, tienici per mano e donaci una notte serena e un riposo tranquillo. Amen

Nel Nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo Amen

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]