Novena a San Giovanni Paolo II, quinto giorno: l’atleta di Dio

Il 22 ottobre celebriamo la memoria liturgica di Giovanni Paolo II. Con la seguente novena ci apprestiamo a conoscere meglio questo straordinario Papa.

San Giovanni Paolo II Papa
San Giovanni Paolo II (websource)

Con la novena a Giovanni Paolo II ci uniamo in preghiera al fianco di uno dei Pontefici più amati della storia. «Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo!  Non abbiate paura! Cristo sa “cosa è dentro l’uomo”. Solo lui lo sa!». Con queste parole, San Giovanni Paolo II dava inizio al suo pontificato, nel 1978. Il Santo Pontefice è stato il primo Papa polacco della storia. Il suo grande senso di “apertura” lo portò a compiere ben 104 viaggi in tutto il mondo, con i quali stabilì una grande attività di contatto con la popolazione, soprattutto con i più giovani. Risale infatti agli anni ’80, nel pieno del suo pontificato, la creazione della Giornata mondiale della gioventù.

San Giovanni Paolo II e lo sport

Fin da ragazzo, Karol Wojtyla era un grande appassionato di sport. Il Santo Pontefice praticò attivamente lo sport finché gli è stato possibile. Da giovane si cimentò nel nuoto, nel canottaggio e anche nel calcio, giocando nel ruolo di portiere. Eppure, nonostante lo sport gli piacesse a 360 gradi, Giovanni Paolo II fu un grande appassionato di escursioni montane e sci.

L’atleta di Dio

Sono molte le immagini che ritraggono Wojtyla in montagna, mentre praticava le sue attività sportive preferite. Questa sua passione per lo sport, in particolar modo lo sport di squadra, visto dal Santo Pontefice come mezzo di aggregazione umana e fondamentale base su cui si fondano i valori etici e morali della vita, gli valsero l’appellativo di Atleta di Dio.

Le parole di Giovanni Paolo II

Il pensiero sullo sport del Santo Pontefice è riassunto nelle sue parole: “Lo sport è sicuramente uno dei fenomeni rilevanti che, con il linguaggio a tutti comprensibile, può comunicare valori molto profondi. Può essere veicolo di alti valori umani e spirituali. In effetti l’attività sportiva pone in luce, oltre alle ricche possibilità fisiche dell’uomo, anche le sue capacità intellettuali e spirituali“. (San Giovanni Paolo II).

Novena a San Giovanni Paolo II – quinto giorno

Credo in Dio, Padre onnipotente, creatore del cielo e della terra; e in Gesù Cristo, suo unico Figlio, nostro Signore, il quale fu concepito di Spirito Santo, nacque da Maria Vergine, patì sotto Ponzio Pilato, fu crocifisso, morì e fu sepolto; discese agli inferi; il terzo giorno risuscitò da morte; salì al cielo, siede alla destra di Dio, Padre onnipotente; di là verrà a giudicare i vivi e i morti. Credo nello Spirito Santo, la Santa Chiesa cattolica, la comunione dei Santi, la remissione dei peccati, la risurrezione della carne, la vita eterna.

Padre Nostro; Ave Maria; Gloria al Padre.

Spirito Santo, amore del Padre e del Figlio, fonte di ogni dono, Tu hai illuminato la Chiesa con il magistero di San Giovanni Paolo II. Per sua intercessione Ti chiediamo di illuminare la nostra vita, nei momenti più bui e tempestosi. Giovanni Paolo II continua a guidarci e vieni in nostro soccorso nei momenti di incertezza ed angoscia. Ci affidiamo ancora alla tua guida ed intercessione, sicuri che vorrai ascoltare i nostri problemi e presentarli al Trono dell’Altissimo.

Fabio Amicosante

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]