Novena a San Pio da Pietrelcina: quinto giorno

Novena a San PioLa Novena a San Pio ci permetterà di conoscere un po’ meglio il Santo di Pietrelcina.
La sua intercessione è molto potente agli occhi del Padre e tanto considerata dai fedeli.
San Pio conobbe la Passione di Cristo molto da vicino. Per ben 50 anni, infatti, il suo corpo fu piagato e piegato sotto la sofferenza delle stesse ferite, inferte a Gesù, durante la crocifissione.

Il Sant’Uffizio indagò a lungo sulle stimmate che Padre Pio presentava alle mani e ai piedi e, per questo, le fece esaminare dal dottor Bignami, Ordinario di Patologia Medica, alla Regia Università di Roma.
Quel medico era ateo e pensò di aver risolto tutto, spiegando che della semplice tintura di iodio aveva causato una sorta di cronicizzazione delle ferite.

“In nessun punto la lesione si approfonda: il derma non è affatto leso”, scrisse nel Luglio del 1919, “le lesioni descritte siano cominciate come prodotti patologici (necrosi multipla della cute) e siano state, forse inconsciamente e per un fenomeno di suggestione, completate nella loro simmetria e mantenute artificialmente con un mezzo chimico, per esempio la tintura di iodio”.

A dimostrazione della sua teoria, il dottor Bignami chiese di fasciare per 8 giorni le piaghe di Padre Pio, senza che nessuno (nemmeno lui) le potesse disinfettare o le toccare.
Ben 4 Confratelli, uomini di fiducia del dottore, avrebbero supervisionato l’esperimento e tolto le bende a Padre Pio, dopo 8 giorni.
I Confratelli eseguirono alla lettera gli ordini del dottor Bignami. Ecco il loro resoconto: “Ogni giorno, come si può rilevare dai pannolini che conserviamo, tutte le piaghe hanno dato sangue; l’ultimo giorno poi fu più abbondante”.

Novena a San Pio da Pietrelcina

O San Pio, che di un amore ineffabile hai amato tutte le anime, che sei stato esempio di apostolato e carità, ottieni che anche noi amiamo il nostro prossimo di un amore santo e generoso e possiamo mostrarci degni figli della Santa Chiesa Cattolica. Amen.
Pater, Ave, gloria.

Antonella Sanicanti

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI