Medjugorje: Quando Mirjana ebbe la visione di satana

MirjanaEra il 14 Febbraio del 1982, quando Mirjana, una delle veggenti di Medjugorje, ebbe una spaventosa apparizione, che le mostrava satana con il manto e gli ornamenti della Madonna!
Le prometteva felicità e successo, se avesse rinunciato a seguire la Vergine Maria, che, invece, l’avrebbe fatta solo soffrire -a suo dire.
Mirjana si rifiutò e decise -come ben sappiamo- di continuare a ricevere quei messaggi della Regina della Pace che, fino ad oggi, propaga in tutto il mondo.

Mirjana spiegò anche che, dopo quella orrenda visione, le apparve la Madonna, che le chiese di non dimenticare mai che satana esiste davvero e che, per questo secolo, sta sfoderando le sue armi migliori, per tentare gli uomini e acquistare le loro anime, prova ne sono i tanti matrimoni falliti, le discordie anche nell’ambito della chiesa, per non parlare delle violenze e degli omicidi.

La visione di Papa Leone XIII paragonata a quella di Mirjana

Quel messaggio di Mirjana venne collegato alla visione che Papa Leone XIII (1810-1903) ebbe della chiesa, minacciata e conquistata dalle lusinghe di satana.
Il 13 Ottobre del 1884, il Papa restò atterrito e immobile per qualche minuto, dopo la Santa Messa, che aveva celebrato nella cappella vaticana:

“Ho visto la terra, ho visto uscire legioni di demoni che si spargevano per il mondo per distruggere le opere della Chiesa ed attaccare la stessa Chiesa che ho visto ridotta allo stremo. Allora apparve San Michele e ricacciò gli spiriti malvagi nell’abisso. Poi ho visto San Michele Arcangelo intervenire non in quel momento, ma molto più tardi, quando le persone avessero moltiplicato le loro ferventi preghiere verso l’Arcangelo.”

Per questo motivo Papa Leone XIII scrisse e diffuse la sua preghiera a San Michele, contro l’influsso del demonio.
Fino al Concilio Vaticano II, quella preghiera venne recitata dopo ogni Santa Messa.

Tornando alla visione di Mirjana, ecco cosa raccontò di quel giorno: “A Medjugorje, Maria ripete: “Dove vengo io arriva anche satana”. Questo significa che esiste. Io direi che esiste ora più che mai. Non hanno ragione quelli che non credono alla sua esistenza perché, in questo periodo ci sono molti più divorzi, suicidi, omicidi, c’è molto più odio tra i fratelli, le sorelle e gli amici.

Lui esiste veramente e bisogna stare molto in guardia. Anche Maria ha consigliato di aspergere la casa con l’acqua benedetta; non c’è bisogno sempre della presenza del sacerdote, si può fare anche da soli, pregando. La Madonna ha anche consigliato di dire il Rosario, perché satana di fronte ad esso diventa debole. Consiglia di recitare il rosario almeno una volta al giorno”.

Antonella Sanicanti

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI