Medjugorje, il messaggio per oggi: “Satana attira molti al peccato e alla perdizione”

La Madonna del suo messaggio del 25 ottobre 2012 ci mette in guardia dal maligno che tenta in ogni modo di attirarci a sé. 

Madonna di Medjugorje davanti la chiesa di San Giacomo

Questo tempo, che dura dal 24 giugno 1981, è caratterizzato da un avvenimento che è unico nella storia dell’umanità, la presenza della Madonna in mezzo a noi, a Medjugorje.

Messaggio della Madonna del 25 ottobre 2012 alla veggente Marija

“Cari figli, anche oggi vi invito a pregare per le mie intenzioni. Rinnovate il digiuno e la preghiera, perché satana è astuto e attira molti cuori al peccato e alla perdizione. Io vi invito, figlioli, alla santità e a vivere nella grazia. Adorate mio Figlio, affinché lui vi colmi con la sua pace e il suo amore al quale anelate. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Riflessione

La Madonna ci mette in guardia dall’azione costante di satana, che è sempre in agguato pronto a mietere vittime. E contro i suoi inganni, le sue lusinghe, le sue false promesse di felicità, noi, da soli, non possiamo nulla. Le nostre forze umane sono insufficienti per combattere un nemico tanto subdolo e astuto. Maria lo sa, e siccome ci ama e vuole più di ogni latra cosa difenderci, ci indica la strategia vincente contro di lui: Rinnovate il digiuno e la preghiera”.

LEGGI ANCHE Medjugorje: messaggio della veggente Marija per gli italiani – VIDEO

E poi la Madonna aggiunge “Adorate mio Figlio”. L’adorazione eucaristica è fonte di grazia, di rinnovamento, di guarigione dell’anima e alla sua presenza viva, sperimentiamo il vero amore che solo Gesù può donarci e che ogni cuore ricerca, come dice Sant’Agostino:Ci hai fatti per Te, Signore, e il nostro cuore è inquieto finché non riposa in Te”.

Simona Amabene

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]