Medjugorje, il messaggio per oggi: “Pregate per poter capire”

La Madonna nel suo messaggio del 25 settembre 1996 ci esorta a fare un salto, che per noi è umanamente impossibile ma con la grazia diventa invece possibile.

Questo tempo, che dura dal 24 giugno 1981, è caratterizzato da un avvenimento che è unico nella storia dell’umanità, la presenza della Madonna in mezzo a noi, a Medjugorje.

Messaggio di Medjugorje del 25 settembre 1996 alla veggente Marija

“Cari figli! Oggi vi invito ad offrire le vostre croci e le vostre sofferenze per le mie intenzioni. Figlioli, io sono vostra madre e desidero aiutarvi chiedendo per voi la grazia presso Dio. Figlioli, offrite le vostre sofferenze come dono a Dio perché diventino un bellissimo fiore di gioia. Perciò, figlioli, pregate per poter capire che la sofferenza può diventare gioia e la croce la via della gioia. Grazie per avere risposto alla mia chiamata!”.

Riflessione

Quello che ci chiede la Madonna sembra quasi un paradosso “offrite le vostre sofferenze come dono a Dio perché diventino un bellissimo fiore di gioia”. È un’indicazione che si discosta totalmente dalla nostra logica umana che associa la sofferenza a qualcosa da debellare a tutti i costi e con ogni mezzo. Eppure lei aggiunge “che la sofferenza può diventare gioia e la croce la via della gioia”. 

Ma del resto Colui che seguiamo è un Dio che ha spiazzato tutti, ha ribaltato le logiche di chi attendeva un Messia trionfante che avrebbe liberato il popolo di Israele con la forza, col potere, col prestigio. No, il nostro è un Dio che si offerto fino all’ultima goccia di sangue, sacrificando tutto. E seguire Lui significa imitarne l’esempio.

Magari a noi non verrà mai chiesto di sacrificare la vita, ma l’offerta è ogni giorno, quando decidiamo di trasformare ogni fatica, contrarietà, dispiacere, delusione, dolore a Lui per il suo progetto di Salvezza, esattamente come Lui ha fatto per noi. Perciò la Madonna ci invita a pregare, perché possiamo comprendere non con la testa, ma col cuore che trasformare la croce in gioia è davvero possibile, con la Grazia di Dio.

Simona Amabene

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]