Medjugorje, messaggio per oggi: “Vi invito ad iniziare a digiunare con il cuore”

La Madonna nel suo messaggio del 20 settembre 1984 ci invita a praticare il digiuno con amore e non a cadere nell’abitudine. 

Madonna di Medjugorje davanti la chiesa di San Giacomo

Questo tempo, che dura dal 24 giugno 1981, è caratterizzato da un avvenimento che è unico nella storia dell’umanità, la presenza della Madonna in mezzo a noi, a Medjugorje.

Messaggio di Medjugorje del 20 Settembre del 1984

“Cari figli, oggi vi invito ad iniziare a digiunare con il cuore. Vi sono molte persone che digiunano, ma fanno questo perché lo fanno gli altri. E’ diventata un’abitudine, che nessun vorrebbe interrompere. Chiedo alla parrocchia di digiunare in segno di ringraziamento, perché Dio mi ha permesso di rimanere così a lungo in questa parrocchia. Cari figli, digiunate e pregate con il cuore! Grazie per aver risposto alla mi chiamata!”.

Riflessione

Innanzitutto è bellissimo questo “nuovo inizio” a cui la Madonna ci richiama e che è sempre possibile, basta volerlo, anche col digiuno. Affinché la nostra rinuncia porti frutti buoni e duraturi è essenziale un ingrediente: l’amore.

È l’amore che fa la differenza quando si compie un sacrificio per Dio, è l’amore che dà valore alle nostre azioni e alle nostre preghiere, sennò finiscono per ridursi a un atto esteriore e sterile.

La Madonna inoltre ci suggerisce un’ulteriore e importante motivazione a digiunare: in segno di ringraziamento verso Dio che le ha concesso, e lo fa tutt’ora, di rimanere così a lungo in mezzo a noi.

Molto spesso ci rivolgiamo a Dio per domandare qualcosa e quasi mai in segno di gratitudine, per dire semplicemente grazie. Possiamo iniziare a farlo da oggi, chiedendo una nuova luce sulla nostra vita per scorgere i tanti motivi che abbiamo per ringraziare il Signore.

Simona Amabene

 

 

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]