Medjugorje, il messaggio per oggi: “Figli miei, aiutatemi!”

La Madonna a Medjugorje nel suo messaggio del 2 dicembre 2005,  si rivolge a tutti noi con un accorato appello.

Madonna di Medjugorje davanti la chiesa di San Giacomo

Questo tempo, che dura dal 24 giugno 1981, è caratterizzato da un avvenimento che è unico nella storia dell’umanità, la presenza della Madonna in mezzo a noi, a Medjugorje.

Messaggio di Medjugorje del 2 dicembre 2005 alla veggente Mirjana

“Cari figli, permettete che in questo santo tempo l’amore e la grazia di mio Figlio scenda su di voi. Solo i cuori puri, riempiti con la preghiera e misericordiosi possono sentire l’amore di mio Figlio. Pregate per coloro che non hanno la grazia di sentire l’amore di mio Figlio. Figli miei, aiutatemi! Grazie!”.

LEGGI ANCHE: Ludovica Nasti sente di dovere molto alla Madonna di Medjugorje

Riflessione

Le parole della Madonna ci fanno ben comprendere che il Signore non può nulla se noi non glielo permettiamo. Tutto dipende dall’apertura del nostro cuore, e solo a quel punto, Lui può entrare e riempirci del suo amore. Perciò è così importante la preghiera, è lo strumento che opera e fa spazio alla grazia dentro di noi. Un allenamento continuo,  perché nessuno sino a che è su questa terra, può illudersi di essere a posto. La conversione è una cammino che dura tutta la vita.

Poi Lei, invita noi che abbiamo ricevuto il dono della fede, a collaborare al suo progetto di amore: “Pregate per coloro che non hanno la grazia di sentire l’amore di mio Figlio”. Ognuno con la sua preghiera può dare il suo contributo all’opera che la Madonna vuole realizzare a Medjugorje, e rispondere così all’appello accorato della nostra Mamma Celeste: “Figli miei, aiutatemi!”.

 

Simona Amabene

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]