Medjugorje, messaggio per oggi: “Credete nella forza della preghiera”

La Madonna nel suo messaggio del 25 maggio 2015 ci invita a riflettere sul nostro rapporto con la preghiera.

Madonna di Medjugorje davanti la chiesa di San Giacomo

Questo tempo, che dura dal 24 giugno 1981, è caratterizzato da un avvenimento che è unico nella storia dell’umanità, la presenza della Madonna in mezzo a noi, a Medjugorje.

Messaggio di Medjugorje del 25 maggio 2015 alla veggente Marija

“Cari figli! Anche oggi sono con voi e con gioia vi invito tutti: pregate e credete nella forza della preghiera. Aprite i vostri cuori, figlioli, affinché Dio vi colmi con il suo amore e voi sarete gioia per gli altri. La vostra testimonianza sarà forte e tutto ciò che fate sarà intrecciato della tenerezza di Dio. Io sono con voi e prego per voi e per la vostra conversione fino a quando non metterete Dio al primo posto. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.

Riflessione

Questo messaggio inizia con una forte e decisa rassicurazione della Madonna: “Anche oggi sono con voi”. Non ci rendiamo conto della portata di queste parole: Lei è presente, è accanto a noi, ci sostiene, ci esorta, ci consiglia. Avere una Madre disponibile per noi, 24 ore su 24, che non ci perde di vista neanche per un attimo. È qualcosa di talmente straordinario che non riusciamo ad accoglierlo in pienezza.

La Madonna ci incoraggia a credere nella forza della preghiera. La sua affermazione interroga ognuno di noi in questo momento: crediamo davvero  nella potenza della preghiera? Oppure preghiamo solo per ottenere quello che pensiamo sia giusto per noi e se non lo otteniamo screditiamo la preghiera?

Tutto si gioca sulla fiducia: se crediamo alle parole della Madonna e quindi di Gesù e ci fidiamo di loro più che di noi stessi, allora avverrà una rivoluzione in noi, e il nostro cuore si aprirà a una nuova percezione della preghiera che diventerà allora vero abbandono.

LEGGI ANCHE I segreti di Medjugorje: parla il sacerdote scelto per rivelarli al mondo

E ancora la sua tenera rassicurazione materna: “Io sono con voi e prego per voi e per la vostra conversione fino a quando non metterete Dio al primo posto”. La Madonna ci tiene stretti per mano, per condurci attraverso la preghiera a Dio. Non ci molla fino a che non lo mettiamo al centro della nostra vita. Lei non tradisce neanche per un istante la sua chiamata di Madre, sta a noi non tradire la nostra, di figli.

Simona Amabene

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]