Medjugorje, messaggio della Regina della Pace: “Finché sentiate la santità del perdono”

La Madonna a Medjugorje nel suo messaggio per oggi, ci invita a chiedere la grazia di compiere quell’atto che può renderci liberi per davvero. E non si tratta affatto di un atto di debolezza o di resa, come la cultura del mondo vorrebbe inculcarci.

Sono i preziosi insegnamenti che abbiamo la grazia di attingere alla Sua scuola della preghiera.

La statua della Madonna sulla Collina delle apparizioni a Medjugorje
Messaggio per oggi da Medjugorje

Questo tempo, che dura dal 24 giugno 1981, è caratterizzato da un avvenimento che è unico nella storia dell’umanità, la presenza della Madonna in mezzo a noi, a Medjugorje.

Messaggio di Medjugorje del 25 Gennaio 2020 alla veggente Marija:

“Cari figli! Oggi vi invito a pregare ancora di più finché nel vostro cuore sentiate la santità del perdono. Nelle famiglie ci deve essere la santità perché figlioli, non c’è futuro per il mondo senza amore e santità. Perché nella santità e nella gioia voi vi donate a Dio Creatore il quale vi ama con amore immenso. Per questo mi manda a voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.

Riflessione

Colpisce questo passaggio, la Madonna prima ci invita a sperimentare nel cuore la “santità del perdono”, poi ci dice che senza, “non c’è futuro per il mondo”. Questo rende l’idea della portata riparatrice del perdono, nei nostri cuori e di conseguenza fuori da noi stessi, nel mondo.

Stiamo assistendo alle conseguenze drammatiche di un mondo inaridito, incapace di amare e quindi di perdonare, un mondo in cui prevale il senso di vendetta, di rancore, di rabbia; un mondo disorientato che ha perso il vero senso del vivere, ovvero donare amore. E il perdono è la forma più sublime dell’amore. Non possiamo dire di sapere amare, se non sappiamo perdonare l’altro.

E non si tratta affatto di un atto di debolezza o di resa, come la cultura del mondo vorrebbe inculcarci. Il vero perdono è una grazia che Dio ci concede, ma noi dobbiamo chiederglielo. È un’esperienza di rinnovamento interiore, che ci libera da tutto ciò che ci tiene prigionieri, perché ci guarisce dalle ferite che ci siamo procurati o che altri ci hanno infierito e che senza rendercene conto condizionano la nostra vita.

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it