Medjugorje, messaggio per oggi: “Date del tempo a Dio affinché vi trasfiguri”

La Madonna nel suo messaggio del 25 novembre 2007 ci invita a fare tesoro dell’immenso dono di Grazia che Dio ci ha fatto con la sua presenza a Medjugorje. 

Madonna di Medjugorje davanti la chiesa di San Giacomo

Questo tempo, che dura dal 24 giugno 1981, è caratterizzato da un avvenimento che è unico nella storia dell’umanità, la presenza della Madonna in mezzo a noi, a Medjugorje.

Messaggio di Medjugorje del 25 novembre 2007 alla veggente Marija

“Cari figli, oggi, quando festeggiate Cristo Re di tutto il creato, desidero che Egli sia il re della vostra vita. Solo attraverso la donazione, figlioli, potete comprendere il dono del sacrificio di Gesù sulla croce per ciascuno di voi. Figlioli, date del tempo a Dio, affinché Egli vi trasfiguri e vi riempia con la sua grazia, cosicché voi siate grazia per gli altri. Io sono per voi, figlioli, un dono di grazia d’amore che viene da Dio per questo mondo senza pace. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.

Riflessione

La Madonna c’invita a scegliere Cristo perché diventi il re delle nostre vite. Il suo modo di essere re rompe le logiche umane, Gesù non è affatto un re come gli altri che vuole comandare sugli altri. Ma al contrario si è mette al servizio d’amore per insegnarci a fare altrettanto. Solo chi si ama ed è disposto a donarsi può comprendere il dono del sacrificio di Gesù sulla Croce per amore nostro. Quindi una madre, un padre che sacrificano per amore dei figli, un sacerdote che offre la sua vita al servizio della Chiesa, un medico che svolge il suo lavoro con dedizione senza risparmiarsi, chiunque si spenda per gli altri e lo fa con amore, sono tutti esempi di coloro che vivono imitando Cristo.

E poi questo invito a dare il tempo a Dio, soprattutto ora che siamo in Quaresima perché possiamo vederci attraverso il suo sguardo come realmente siamo: riconoscere i nostri talenti e ringraziare Dio per averceli dati, ma anche riconoscere le nostre debolezze e accettarci così come siamo, sapendo che, nonostante tutto, Dio ci ama. Questa consapevolezza ci dà una grande gioia, ma, nel contempo, ci chiama a una grande responsabilità, cioè  ad accettare a nostra volta, l’altro. E qui viene la parte più difficile. Ma con la Grazia di Dio tutto è possibile, e poi per aiutarci in questo arduo compito ci ha mandato sua Madre. Il dono più grande e più bello che potessimo ricevere.

Simona Amabene

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]