Medjugorje, messaggio per oggi: “Con la preghiera e il digiuno anche le guerre si possono respingere”

La Madonna nel suo messaggio del 25 febbraio 2021 ci invita a vedere e a vivere questo tempo come un’occasione. 

Madonna di Medjugorje davanti la chiesa di San Giacomo

Parole che ci iniettano una grande forza, una grande speranza e rinnovano la consapevolezza che non siamo mai soli, soprattutto in questo periodo storico segnato drammaticamente dal Covid.

Medjugorje, Messaggio del 25 febbraio 2021 alla veggente Marija

“Cari figli! Dio mi ha permesso di essere con voi anche oggi per invitarvi alla preghiera e al digiuno. Vivete questo tempo di grazia e siate testimoni della speranza perché, vi ripeto figlioli, con la preghiera e il digiuno anche le guerre si possono respingere. Figlioli, credete e vivete nella fede e con la fede questo tempo di grazia, e il mio Cuore Immacolato non lascia nessuno di voi nell’inquietudine se ricorre a me. Intercedo per voi davanti all’Altissimo e prego per la pace nei vostri cuori e per la speranza nel futuro.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.

Riflessione

Un messaggio di grande forza e incoraggiamento, in cui la Madonna inizia con un’affermazione importante, lei è qui in mezzo a noi nella volontà di Dio Padre, “Dio mi ha permesso di essere con voi, per invitarci alla preghiera e al digiuno”. Un richiamo che ci aveva rivolto nel messaggio precedente, del 25 gennaio di questo stesso anno, e che ora ribadisce per ben due volte, a significare tutta la straordinaria potenza di questi due strumenti, tanto che aggiungecon la preghiera e il digiuno anche le guerre si possono respingere”!

Mentre a noi questo tempo di prova a causa del Covid, che ha sparso morte, paura, divisione, e continua a condizionare le nostre vite, ci sembra qualcosa di solo negativo, Lei ribalta la prospettiva della situazione e ci parla di “tempo di grazia”, e lo ripete per ben due volte nel messaggio. Quindi di opportunità, da vivere “nella fede e con la fede”. Ci invita a vedere le cose da un altro punto di vista senza lasciarci travolgere dagli eventi esterni ma mettendo sempre Gesù al centro, la fiducia in Lui, consapevoli che nulla sfugge al suo controllo.

E poi arriva il suo conforto materno:il mio Cuore Immacolato non lascia nessuno di voi nell’inquietudine se ricorre a me”. Ci invita a rifugiarci in un luogo sicuro, il suo cuore, preservato dal male del peccato, dove satana non può nulla, e quindi siamo protetti.

Simona

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]