Medjugorje, il messaggio per oggi: “Affinché non sia troppo tardi”

Un’esortazione forte e chiara quella che ci rivolge oggi la Madonna attraverso il suo messaggio del 25 agosto 2007 alla veggente Marija.

Madonna di Medjugorje davanti la chiesa di San Giacomo

Questo tempo, che dura dal 24 giugno 1981, è caratterizzato da un avvenimento che è unico nella storia dell’umanità, la presenza della Madonna in mezzo a noi, a Medjugorje.

Messaggio di Medjugorje del 25 agosto 2007 alla veggente Marija

Cari figli, anche oggi vi invito alla conversione. Che la vostra vita, figlioli, sia riflesso della bontà di Dio e non dell’odio e dell’infedeltà. Pregate, figlioli, affinchè per voi la preghiera diventi vita. Così scoprirete nella vostra vita la pace e la gioia che Dio dà a quelli che sono col cuore aperto verso il Suo amore. E voi che siete lontani dalla misericordia di Dio convertitevi, affinché Dio non diventi sordo alle vostre preghiere e non sia tardi per voi. Perciò, in questo tempo di grazia, convertitevi e mettete Dio al primo posto nella vostra vita. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.

Riflessione

La Madonna nel suo messaggio rimarca che siamo “in questo tempo di grazia”, un tempo che si è prolungato fino ad oggi, Lei ci chiama a non sprecare questa grande opportunità che Dio ci ha dato, prima che sia troppo tardi. Ma a fare buon uso del tempo in cui viviamo la Sua straordinaria presenza che ci guida e ci esorta alla preghiera, a farla diventare vita.  Quindi parte essenziale di noi, delle nostre giornate, dei nostri incontri, del nostro lavoro, delle nostre gioie e fatiche. Che Lei ben conosce. Maria non è stata dispensata dai problemi, dalle prove e dalle sofferenze che ognuno di noi vive. Perciò è perseverante con noi e non si stanca di chiamarci a su Figlio, perché sa molto bene che non esiste un’altra strada più facile e più veloce che ci porta a Dio e ai suoi doni di pace e gioia che solo Lui può donarci.

La preghiera quindi non intesa solo come orazione ma come dialogo, relazione costante con Dio, come atteggiamento, come stile di vita, contrassegnato da un modo di agire, pensare, parlare con lo sguardo e il cuore rivolto a Lui. La Madonna si mostra esigente perché vuole il nostro vero bene che è la nostra salvezza e sa che non può esserci se non attraverso una conversione a Dio continua, nutrita dalla preghiera.

Simona Amabene

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it