Medjugorje: consigli utili per vivere ogni giorno nella Grazia di Dio

La Madonna a Medjugorje ci ricorda che è essenziale usare bene gli strumenti che Dio stesso ci ha donato per vivere nella Grazia. 


“Figlioli, voi non sapete vivere nella grazia di Dio. Perciò vi chiamo tutti di nuovo a portare la Parola di Dio nel vostro cuore e nei pensieri”.
La Madonna ci mette di fronte alla verità di noi stessi che siamo fragili e incapaci di vivere in unione con Dio senza attingere alla Grazia che Lui stesso ci dona.

E la Parola di Dio è un mezzo potente che ci dà l’opportunità di bere alla fonte della Grazia. A Medjugorje, alla scuola di preghiera della Madonna, la Parola è considerata uno dei cinque sassi. Così come padre Jozo, il parrocco ai tempi delle prime apparizioni, aveva definito le armi per combattere Golia, ovvero il male.

Medjugorje, Messaggio della Madonna del 25 agosto 1996 alla veggente Marija:

Cari figli! Ascoltate, perchè desidero parlarvi e invitarvi ad avere più fede e fiducia in Dio che vi ama senza misura. Figlioli, voi non sapete vivere nella grazia di Dio. Perciò vi chiamo tutti di nuovo a portare la parola di Dio nel vostro cuore e nei pensieri.
Figlioli, mettete la Sacra Scrittura in un posto visibile nelle vostre famiglie, leggete e vivetela. Insegnate ai vostri figli perché se voi non siete un esempio per loro, i figli si allontanano nell’assenza di Dio. Riflettete e pregate e così Dio nascerà nel vostro cuore e il vostro cuore sarà gioioso. Grazie per avere risposto alla mia chiamata!“. 

Riflessione del Messaggio della Madonna per oggi

La Madonna ci dà un suggerimento prezioso che spesso ahimè non prendiamo in considerazione: usare la Sacra Scrittura. Accade spesso che la Bibbia venga ridotta a un soprammobile, dimenticata in qualche ripiano della libreria di casa, quando va bene. Perché altrettanto spesso accade che sia la grande assente nelle case. Invece la Madonna ci richiama e ci invita “a portare la parola di Dio nel vostro cuore e nei pensieri”. Ma come se non ci nutriamo della parola stessa? Non si può portare qualcosa che non è in noi. E allora il primo passo da fare è “mettete la Sacra Scrittura in un posto visibile nelle vostre famiglie, leggete e vivetela”.

Poco alla volta, una pagina al giorno, la mattina, oppure se non ci si riesce  corre tra lavoro e figli da accompagnare a scuola, la sera con calma prima di andare a dormire. Senza la pretesa di comprendere ma lasciandosi penetrare dalla Parola, che non dimentichiamolo, è viva e lavora dentro di noi, senza che ce ne accorgiamo.

Simona Amabene

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]