Luigi Maria Grignion de Montfort. Settimo giorno di Novena

Luigi Maria Grignion de Montfort. Settimo giorno di Novena
Luigi Maria Grignion de Montfort

Luigi Maria Grignion de Montfort (1673-1716, Francia), fu ritenuto, molto spesso, un sacerdote eccentrico e, sicuramente, troppo ligio, nel praticare il Vangelo, tanto che, più volte, si scontrò con le autorità ecclesiali, intiepidite dall’atmosfera di “devianze spirituali” di quel periodo storico.

Durante un ritiro, dopo esser partito con dei compagni, scoraggiato dall’essere continuamente attaccato e contrastato, si trovò a Saint-Lazare, vicino a Montfort.
Qui, su un suo terreno, scorse i resti di un lazzaretto, che rese subito abitabile e nella cui cappella pose una statua della Madonna della Sapienza e una colomba, per ricordare lo Spirito Santo.

La sua intenzione era quella di vivere li da eremita, ma, dopo qualche settimana, cominciò a ricevere la visita di persone che portavano del cibo.
Quel luogo divenne presto una parrocchia, dove si celebravano Messe, si recitava il Rosario e si ascoltavano catechesi.
I parroci dei paesi vicini, però, chiesero ed ottennero dal Vescovo di far evacuare Luigi Maria Grignion de Montfort anche da li.

Papa Giovanni Paolo II trasse il motto del suo Pontificato “Totus tuus”, dagli scritti di Luigi Maria Grignion de Montfort e lo dichiarò testimone e guida della spiritualità mariana. Lo propose anche come Dottore della Chiesa e la causa è tutt’ora in corso.

Novena a Luigi Maria Grignion de Montfort

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
1. O grande apostolo del regno di Gesù per Maria, tu che indicasti alle anime i sentieri della vita cristiana suggerendo l’osservanza delle promesse battesimali e insegnasti come un segreto di santità la via soave e perfetta di Maria, la via stessa voluta da Dio per venire a noi e ricondurci a Lui, ottieni anche a noi la grazia di comprendere e praticare la vera Devozione alla Madonna, affinché guidati e sorretti dalla nostra Celeste Madre e Mediatrice, possiamo crescere nella virtù e nella fede per raggiungere la salvezza. Gloria.
San Luigi de Montfort, devoto schiavo di Gesù in Maria, prega per noi.

2. Apostolo della Croce, che con la parola e l’esempio predicasti il mistero di Gesù Crocifisso e confessasti che il non aver croci era per te la croce maggiore, ispira anche a noi la rassegnazione nelle nostre tribolazioni, l’amore alle mortificazioni ed alle sofferenze, lo spirito di sacrificio e d’immolazione che ci rendono simili a Gesù Crocifisso. Gloria.
San Luigi de Montfort, devoto schiavo di Gesù in Maria, prega per noi.

3. O zelatore infaticabile della gloria di Dio e della salvezza delle anime, che imitasti la virtù e lo zelo degli Apostoli e, acceso dal desiderio della salvezza delle anime, avresti voluto recarti tra gli infedeli, infondi anche in noi questo spirito missionario, che ci inciti a lavorare per gli interessi di Dio e della sua gloria, pregando per i poveri peccatori, per la conversione degli infedeli, perché il Signore dia alla sua Chiesa santi Sacerdoti e zelanti Missionari. Gloria.
San Luigi de Montfort, devoto schiavo di Gesù in Maria, prega per noi.

4. O Padre dei Poveri, degli infermi e dei diseredati, che vedesti negli uni e negli altri l’immagine di Gesù Cristo, concedi la grazia che desideriamo (…) e soprattutto ottienici la vera carità verso il prossimo, affinché possiamo sopportarne i difetti, i torti e soccorrere i nostri fratelli nelle loro difficoltà. Gloria.
San Luigi de Montfort, devoto schiavo di Gesù in Maria, prega per noi.

Antonella Sanicanti