Le Apparizioni di Anguera: Messaggi Apocalittici, ci dobbiamo preoccupare

 

madonna_di_anguera

Anguera, 05 giugno 2010

 “…Ciò che vi ho rivelato qui non l’ho mai rivelato prima in nessuna delle mie apparizioni nel mondo. Solo in questa terra Dio Mi ha permesso di parlarvi degli avvenimenti futuri. Quello che vi trasmetto qui non sarà mai rivelato in nessun altro luogo del mondo. Dio ha scelto la Terra della Santa Croce (Brasile) per annunciare al mondo ciò che accadrà…

(messaggio n° 3.328)

Posizione della Santa Chiesa

Queste apparizioni della Madre di Dio non sono ancora state né approvate né smentite dalla Santa Sede.

E’ stata costituita dalla Chiesa una commissione che analizza il fenomeno da una decina d’anni, ma non si è ancora espressa ufficialmente. Chi le pubblica le offre all’attenzione delle anime senza voler in nessun modo prevenire o scavalcare il giudizio della Chiesa, a cui, devotamente si sottomette in tutto ora per allora.
Tuttavia molte profezie date dalla Regina della Pace, Nostra Signora del Santo Rosario di Anguera, si sono avverate…

05/08/2008 Un fatto doloroso accadrà in Francia e porterà grandi sofferenze per la Chiesa. La rivolta è frutto della disobbedienza. 3.188 –

15 luglio 2009 Cari figli, non c’è vittoria senza croce. Quando tutto sembrerà perduto, il Signore verrà a voi e sarete vittoriosi. Solo pregando sarete capaci di accettare la volontà di Dio. La morte passerà per il nord della Francia e i miei poveri figli porteranno una croce pesante. Grande sarà la distruzione. Siate vigili. 3.282 –

15 maggio 2010 Gli uomini del terrore agiranno contro la Chiesa. Cercheranno di distruggere un tempio e i miei poveri figli porteranno una croce pesante. L’ Italia sarà scossa da questo doloroso avvenimento. 3.323 –

Racconto dei fatti

Pedro Régis è cresciuto in una piccola fattoria del comune di Anguera

(stato di Bahia, Brasile) in una famiglia di semplici agricoltori: Figlio

del signor Jonas e della signora Amália, ha 14 fratelli.

A 17 anni, mentre frequentava l’istituto magistrale ad Anguera, Pedro

iniziò a soffrire di ripetuti e inspiegabili svenimenti, senza che i  medici riuscissero a diagnosticare alcuna malattia.

Il 29 settembre 1987, tre mesi dopo aver compiuto 18 anni, Pedro stava tornando da scuola. Sceso dall’autobus, sentì che stava per perdere i sensi e si sedette a terra, senza accorgersi di essere vicino a un formicaio. Una bella ragazza vestita di bianco lo prese per le braccia senza alcuno sforzo e rialzandolo disse: “Ti porto via dalle formiche”. Quindi lo accompagnò nell’atrio di una scuola situata a poca distanza e sparì. Quando riprese i sensi, Pedro chiese di quella giovane, ma i familiari pensarono che stesse delirando.

Pochi giorni dopo, il 1° ottobre, mentre Pedro era in casa e parlava con le sue sorelle, sentì i soliti sintomi dello svenimento e rimase privo di sensi. Al risveglio, vide nuovamente la ragazza che lo aveva aiutato e la presentò alle sorelle che, sorprese, non videro nessuno. La giovane chiese a Pedro che le sorelle li lasciassero soli per alcuni minuti. Queste, ancora confuse, si ritirarono, ma rimasero a sbirciare attraverso una fessura della porta: videro che il fratello parlava con qualcuno, fermo in un determinato punto della stanza, senza emettere alcun suono. La ragazza consigliò a Pedro di rivolgersi a un sacerdote che lo avrebbe aiutato, gli confidò un segreto che per il momento non doveva essere divulgato e gli chiese che la sua famiglia recitasse il S. Rosario tutti i giorni.

Il 3 ottobre 1987, verso le 18, mentre Pedro stava pregando il rosario con la famiglia, sentì una voce fuori casa che lo chiamava. Pedro decise di uscire: sorpreso, vide a una distanza di circa 50 metri una grande luce e si sentì attratto in quella direzione. Per la terza volta, gli apparve la giovane vestita di bianco, che si presentò così: “Non avere paura. Sono la Madre di Gesù. Sono qui perché ho bisogno di te per aiutare i miei poveri figli, che hanno bisogno del mio soccorso”. Quel giorno, la Madonna lo guarì dai misteriosi svenimenti e gli chiese che in quel luogo fosse collocata una croce.

Il sabato successivo, il 10 ottobre 1987, la Regina della Pace dettò a Pedro ilprimo messaggio pubblico:

 “Sono la Regina della Pace e desidero che tutti i miei figli stiano al mio fianco per vincere insieme un grande male che può abbattersi sul mondo. Per far sì che tale male non accada, però, dovete pregare e avere fede. Figli miei, desidero la conversione di tutti il più velocemente possibile. Il mondo corre grandi pericoli e, per liberarvi da questi pericoli, dovete pregare, convertirvi e credere nella Parola del Creatore, perché pregando troverete la pace per il mondo. Figli miei, molti di voi vanno in chiesa, ma non vanno con il cuore limpido, vanno senza fede. Molti vanno solamente per mostrarsi cattolici e sono in grave errore. Dovete seguire un solo cammino: quello della VERITÀ. Ci sono figli che non hanno imparato a perdonare, ma dovete perdonare il vostro prossimo. L’inimicizia è opera di Satana, che è felice quando riesce a separare un fratello dall’altro. Per questo vi prego con tutto il mio cuore, che arde in fiamme: convertitevi, pregate e imparate a perdonare il vostro prossimo

Il primo direttore spirituale di Pedro fu Padre Gerard Laflamme, ex-parroco di Anguera, che ora è tornato nel suo Paese, il Canada, da dove segue ciò che accade qui e riceve tutti i messaggi. Oggi, per decisione della Madonna, il direttore spirituale di Pedro è Padre Hermenegildo de Castorano, che ha già portato personalmente al Papa, in Vaticano, molti messaggi e una lettera del veggente.

Inizialmente le apparizioni si verificavano solo di sabato, poi anche di martedì, infine tre volte a settimana: la terza apparizione, che avviene in un giorno qualsiasi della settimana, è solo per Pedro.

La Madonna appare verso le 21, un momento molto atteso da tutti i pellegrini che giungono ad Anguera in autobus, col camion, in auto, a cavallo o a piedi. La Madonna appare anche negli anniversari delle apparizioni e nelle feste mariane.Ella si presenta come una ragazza di circa 20 anni, con i capelli neri e gli occhi celesti. Appare quasi sempre vestita di bianco, a volte con un manto azzurro, sempre scalza, e si ferma a ca. 30 cm da terra, davanti alla croce dove i fedeli depositano fiori. Avvolta da una luce intensa, la Vergine Maria guarda tutti, a volte fissa lo sguardo su alcune persone, gesticola soavemente e parla un perfetto portoghese. Estremamente umile, è di una bellezza straordinaria e parla con grande amore.

Oggi sono già oltre 1800 messaggi che la nostra Madre del Cielo, con amore e preoccupazione, ci ha trasmesso attraverso Pedro, affinché gli uomini abbiano una possibilità in più per convertirsi. Lei chiede una conversione urgente.

Ciò che più stupisce, ad Anguera, è il modo sano in cui si cerca di vivere il Vangelo e di divulgare i messaggi della Madonna, senza alcun tipo di fanatismo. Pochi luoghi nel mondo vantano un’atmosfera così tranquilla e pacifica come Anguera che, nei suoi 13 anni di esistenza, si è già trasformata in una delle maggiori mete di pellegrinaggio del Nordest del Brasile e uno dei più impressionanti fenomeni di fede dell’umanità. Da quella primavera del 1987 (autunno per noi dell’emisfero boreale, ndt) il Brasile continua a ricevere grandi benedizioni attraverso tali apparizioni che, secondo quanto affermato dalla stessa Vergine Maria, saranno le ultime su questa terra. La cosa che più attira le persone ad Anguera non è il tentativo di vedere la Madonna, ma sapere di essere visti da lei. Anguera è un luogo santo, così povero e umile che spinge a commuoversi per l’immensità di grazie che ne derivano.