La Profezia Shock di padre Pio su Giovanni Paolo II che si è avverata puntualmente

 

Perseguitato da molti, poi giustamente riabilitato da Wojtyla, Ratzinger e Bergoglio: Padre Pio, con la sua vicenda umana unica, rimane un enigma all’interno della Chiesa. Il vaticanista Ignazio Ingrao ci svela gli aspetti più intimi del suo carattere, scioglie i nodi oscuri del Santo e affronta con decisione quelli più controversi in  un’opera di alto valore arricchita da inediti documenti riservati.

Noi vogliamo mettere in risalto un episodio che mette a confronto due grandi santi come Padre Pio e Giovanni Paolo II e in modo speciale una profezia del santo cappuccino che riguardava proprio il santo Polacco, che puntualmente si è avverata.

Nel suo libro Ingrao racconta anche dell’incontro tra il frate del Gargano e don Karol Wojtyla. È nota la fitta corrispondenza epistolare tra il futuro Papa e padre Pio che fu proprio san Giovanni Paolo II a beatificare prima, nel 1999, e poi a canonizzare, nel 2002. Al cappuccino il sacerdote polacco aveva chiesto pregare per la sua amica Wanda Poltawska, miracolosamente guarita da un male incurabile. Ma sono note anche altre richieste di intercessioni che Wojtyla chiese a padre Pio.

Nell’immediato dopoguerra, trovandosi a Roma, il futuro Papa si recò in pellegrinaggio a San Giovanni Rotondo per incontrare il frate. “Qui – scrive Ingrao – questi celebrò la messa e si confessò dal padre, che poi salutò assieme ad altri fedeli”. Al rientro dal viaggio il professore Enrico Medi, grande devoto del santo cappuccino, che aveva accompagnato Wojtyla da Roma, “raccontò che appena padre Pio lo vide, lo guardò negli occhi e gli disse: ‘Tu sarai Papa, ma vi sarà sangue e violenza’. Il giovane sacerdote sulla via del ritorno commentò con Medi: ‘Professore, padre Pio ha voluto scherzare. Io sono polacco, non potrò mai diventare Papa’”.