La Preghiera che assolutamente bisogna fare davanti a Gesù Sacramentato

 

 

 

ANIMA DI CRISTO

 

 

 

Anima di Cristo, santificami. Corpo di Cristo, salvami. Sangue di Cristo, inebriami.

Acqua del costato di Cristo, lavami. Passione di Cristo, confortami.

O buon Gesù, esaudiscimi. Dentro le tue piaghe, nascondimi.

Non permettere che io mi separi da Te.

Dal nemico maligno, difendimi. Nell’ora della mia morte, chiamami.

Fa’ che io venga a Te per lodarti con tutti i Santi, nei secoli dei secoli. Amen.

 

E’ una preghiera breve, ma completa, che, ad ogni invocazione apre lo spazio per una profonda riflessione interiore. Ad ogni frase infatti collega noi al Cristo, mentre gli domandiamo di purificarci e difenderci dal male, di confortarci e santificare le nostre vite, di ascoltare le nostre voci e invocazioni, di preservarci per non separarci mai dal vero amore, di riempirci solo di Lui per ottenere la salvezza, di saperlo osannare fino all’ora della nostra morte e otre.

Un viaggio perfetto nell’intimo di ogni persona che vuole educare alla cristianità, intesa come spiritualità piena e totale del conoscere e perseguire il Cristo, nonché ripetere il suo esempio nella nostra condotta, come in pensieri e parole.

Un itinerario di devozione tascabile che spalanca il cuore alla speranza e a tutte le azioni che Cristo può e vuole fare per noi, accompagnandoci lungo il cammino impervio della redenzione.

Ci sono teorie discordanti sulla origine di questa preghiera.

C’è chi ritiene che sia stata scritta nella prima metà del XIV secolo; chi invece afferma che sia stata trovata  da James Mearns, sotto forma di un manoscritto datato al 1370, al British Museum.

E’ possibile leggerla anche su uno dei portoni dell’Alcázar di Siviglia, un palazzo reale risalente alla seconda metà del XIV secolo e costruito su i resti di una fortezza musulmana.

Ma molti attribuiscono la preghiera a sant’Ignazio di Loyola e quindi al XVI secolo.

Chiunque abbia donato alla storia questa preghiera ha parlato di tutti gli aspetti rilevanti del Cristo, che celebriamo nella Santa Messa giornaliera: Anima, Corpo, Sangue, Passione, Piaghe, Temere il male, appartenere ai Santi …

Un promemoria sintetico, ma efficacissimo del cristiano che voglia proclamare con cuore aperto e sincero il suo inno a Dio, magari dopo aver ricevuto la Santa Comunione.