La fede di Francesca: “Non ho paura di morire perché c’è Gesù”

La fede di Francesca: "Non ho paura di morire perché c'è Gesù"
Francesca Pedrazzini

La tragica storia di Francesca Pedrazzini dovrebbe far riflettere chi ha perso la fede alla prima difficoltà della vita. Questa giovane madre è morta a 38 anni dopo aver lottato con un tumore per 10 lunghissimi anni, ma prima di morire si è sincerata che il marito ed i figli non vivessero quel periodo con tristezza e non si lasciassero prendere dallo sconforto. Il giorno prima di morire, infatti, ha chiamato a se il marito e gli ha detto: “Vincè io sono tranquilla. Non ho paura perché c’è Gesù“. Parole bellissime quelle di Francesca a cui il marito non ha creduto subito poiché pensava si trattasse di frasi di circostanza, frasi dette affinché il dolore del suo cuore fosse mitigato.

La fede incrollabile di Francesca e la certezza dell’esistenza dell’aldilà

Stupito dalla precedente frase della moglie, Vincenzo le chiede se non fosse triste e Francesca con un sorriso dolce disegnato in viso gli ha risposto: “No, non sono triste. Sono certa di Gesù. Anzi sono curiosa di quello che il Signore mi sta preparando. Mi spiace solo che la tua prova è più grande della mia. Sarebbe stato meglio il contrario…”, ammette la donna, sapendo che le difficoltà a cui andrà incontro al marito saranno enormi, sopratutto quando i loro due figli cresceranno e sentiranno la mancanza della figura materna.

Tranquillizzato il marito, Francesca manda a chiamare i figli Cecilia (11 anni), Carlo (8 anni) e Sofia (4 anni) per prepararli alla sua prossima dipartita. Quando i tre bambini si avvicinano al capezzale della madre, questa dice loro: “Guardate, io vado in Paradiso. E’ un posto bellissimo, non vi dovete preoccupare. Avrete nostalgia, lo so. Ma io vi vedrò e vi curerò sempre. E mi raccomando, quando vado in Paradiso dovete fare una grande festa”. Parole che hanno toccato il cuore dei bambini e che hanno lasciato senza parole il marito, il quale ha commentato il coraggio della moglie in questo modo: “Ha fatto una cosa che vale cinquant’anni di educazione di una mamma”.

Luca Scapatello