La crisi della Chiesa, Le Tre fontane, il terzo segreto di Fatima, Papa Francesco cosa li unisce?

 

 

 

Il terzo segreto di Fatima rimane ad oggi uno dei più grandi misteri della storia contemporanea, la previsione avuta da Suor Lucia Dos Santos parla di un Papa, vestito di bianco che viene attaccato ed ucciso da un gruppo di soldati con diversi colpi d’arma da fuoco. In un periodo storico teso come quello attuale non si può non pensare che un attacco al Vaticano possa essere imminente (i continui attentati subiti dal mondo occidentale sono un dettaglio da non trascurare) e se il Papa di cui si parla nella previsione fosse l’attuale pontefice Papa Francesco?

Un ulteriore indizio che porta a questa terribile ipotesi sarebbe dato dalle presunte apparizioni mariane ricevute da Bruno Cornacchiola dal 1947 al 2001 (anno della sua morte). Le rivelazioni sono riportate in un libro scritto da Saverio Gaeta (giornalista che si occupa della stesura di articoli per i giornali San Paolo Famiglia Cristiana e Credere) intitolato “Rivelazione, il veggente” (Salani).

Come si può leggere nel testo di Gaeta, la Madonna avrebbe rivelato a Cornacchiola l’assassinio del Pontefice: “Sogni, sempre sogni, è un periodo di tempo che non faccio altro che sognare il Papa che fugge: non Paolo VI, ma un altro. Lo aiuto e il mondo salta in aria; sangue, molto sangue, che sembra melma e molti restano presi come se fosse pece, restano attaccati. Molti sacerdoti e suore in piazza San Pietro squartati”. Si tratta della previsione originale risalente al 1970 a cui si aggiungono all’interno del libro ulteriori dettagli ed una considerazione finale del veggente: “Il Papa, colpito gravemente, cade. Subito, coloro che stanno insieme con lui corrono ad aiutarlo e lo rialzano. Il Papa è colpito la seconda volta, cade di nuovo e muore. Un grido di vittoria e di gioia risuona tra i nemici; sulle loro navi si scorge un indicibile tripudio. Senonché, appena morto il Pontefice, un altro Papa subentra al suo posto. I piloti radunati lo hanno eletto così subitamente, che la notizia della morte del Papa giunge colla notizia dell’elezione del successore. Gli avversari incominciano a perdersi di coraggio”.

Sebbene ad oggi la Chiesa non abbia dato adito alle visioni avute da Cornacchiola, negli anni molte delle previsioni effettuate dal veggente si sono rivelate corrette, basti pensare a Superga (incidente aereo dove hanno perso la vita i campioni del Grande Torino) oppure al disastro di Cernobyl (quando nel 1986 il reattore nucleare esplose causando la scomparsa di diverse persone) o ancora all’inizio degli attentati di stampo mussulmano. Difficile dire se anche questa previsione, suffragata dal terzo mistero di Fatima, possa avverarsi, ma visti i precedenti sarebbe bene porre attenzione a queste parole.