Il cancro mi stava uccidendo, ho pregato la Madonna

 

Nel 2005 a Branka Kotarski Bingula (56) di Zagabria le hanno diagnosticato un tumore maligno al seno.

L’hanno operata, poi le hanno levato l’utero. Solo due anni dopo hanno trovato le metastasi anche sui polmoni. Dice che ha fatto i voti alla Madonna e con la sua intercessione Dio l’ha guarita completamente. I Medici  che l’hanno curata in ospedale,  hanno effettuato una difficile operazione nella quale le è stato  asportato il tumore. È cominciato un lento e faticoso recupero . Dopo vari cicli di  chemioterapia lei aveva ancora dei problemi  all’utero e alle ovaie e così hanno deciso di levarli . Già nell’anno successivo il 2007 la situazione peggiora e le metastasi si estendono fino ai  polmoni.

Il mondo intero mi è caduto addosso. Mi sembrava di aver lottato invano per tutti questi anni. Pensavo: se  le metastasi sono arrivate fino ai polmoni  la fine è ormai vicina! – racconta Branka.
Bensì fossi nata in una famiglia cattolica e molto religiosa, io andavo in chiesa per abitudine..

Avevo la Bibbia da anni, e non l’ho mai presa nelle mani e non l’ho  mai letta. Non l’ho nemmeno aperta. Eppure mi domandavo spesso: ‘Dio, perché io?! Ed allora ho cominciato a pensare alla mia vita e alla  mia fede – dice Branka.

Nell’ospedale ha sentito la storia di una donna alla quale i medici hanno dato solamente alcuni mesi di vita, ed è riuscita a vincere il cancro. Andava a Lupoglav, nella Comunità Buon Pastore dal carismatico, sacerdote Dražen Radigović. Attratta dalla storia raccontata dall’amica, anche lei si è recata  a Lupoglav, per pregare ma spinta più dalla disperazione che dalla fede.

Le persone lì pregano e celebrano il Signore, ed il sacerdote impone le mani sui malati. Dio guarisce tramite lui. Già dopo la prima visita sentivo nel mio cuore  che Dio non mi avrebbe abbandonato  e che mi avrebbe guarita – ha spiegato Branka.
Spesso anche si rivolgeva alla Madonna nelle sue preghiere silenziose. Ha cominciato ad andare in  pellegrinaggio a Međugorje invocando l’aiuto materno della Madonna. Dopo alcune settimane e dopo aver pregato incessantemente la Vergine Maria, è successa una cosa straordinaria le metastasi sono sparite completamente.

La mia malattia è sparita nel nulla  come se una mano invisibile l’avesse portate via da me,  credo che attraverso l’intercessione della  Madonna, Dio mi abbia guarita completamente – conclude lei con un gran sorriso sul viso, tenendo le nuove analisi  nella mano come prova che il tumore sia svanito nel nulla.