HALLOWEEN NON È CARNEVALE! E’ L’INGANNO DEL DEMONIO

 

E’ proprio così, la festa, presa in prestito dalle -spesso- stravaganti usanze americane, non può avere nessuna corrispondenza nella nostra tradizione cristiana, di credenti e praticanti.

Questo è uno di quei casi in cui dire un secco “no” ai nostri figli, che ci chiedono un costume horror per la ricorrenza, o alle amiche, che ci propongono una pizza giro, al lume di una zucca  intagliata.

Il motivo di una tale opposizione alla festa di Halloween risiede nelle origini di questo culto (perché di culto si tratta), che affonda le radici in un rito del paganesimo celtico.

Il loro credo descriveva la notte del 31 Ottobre come un momento in cui lo spazio e il tempo, che solitamente dividono il mondo dei vivi da quello dei morti, si fondevano e si confondevano.

Pertanto, ci si aspettava che i defunti tornassero nelle loro case, ma c’è di più.

In quella modalità e in quella circostanza, le anime dei defunti erano tutte cattive e, quindi, ci si dovevano attrezzare per servire loro delle offerte/sacrifici.

Da queste poche affermazioni, si deduce, senza ombra di dubbio, che i principi della festa di Halloween portano lontanissimo dai concetti cristiani e dal Dio cristiano, nonché dalle nostre certezze sulle anime delle persone che ci hanno preceduto nella nascita al cielo.

Nel corso degli anni, l’usanza si è modificata, è diventata una festicciola in maschera, per scongiurare la morte e le paure dei mostri della notte, nonché un business che offre addobbi di ogni sorta, piatti tipici e a tema e quant’altro.

In realtà, una commemorazione del genere è un chiarissimo pretesto -attenzione- per scenari ed evocazioni sataniche.

Il simbolismo offerto da Halloween può essere spiegato in una parola sola: occultismo!

In esso, infatti, predominano elementi come l’oscurità e tutto ciò che nasconde (e non solo in senso figurato), il sangue, i teschi e i ragni, ossia il regno dei sepolcri e delle morti violente.

Persino quella che sembra una suggestiva lampada, un’innocentissima zucca con una candela all’interno, rappresenta un’anima dannata e vangante.

Per i satanisti, tra l’altro, la data del 31 Ottobre è la vigilia dell’anno nuovo, secondo il calendario delle streghe!

Che altro c’è da sapere, per convincersi che Halloween non è una celebrazione per i figli della luce, per i figli di Dio?

E, proprio per riportare tutto alla luce, a quella del Signore, unico nostro Dio, ricordiamo che, per noi cristiani, la notte del 31 Ottobre è la vigilia della solennità di Tutti i Santi.

Celebriamo il Mistero di Cristo, morto e risorto, che si è espresso anche nella vita della persone che ci hanno preceduto in cielo e che, per i loro meriti e per grazia di Dio, sono già, sin da ora, al cospetto del Creatore.